“Roma centrale del narcotraffico”. Il nuovo rapporto sulle Mafie nel Lazio

0
“Roma centrale del narcotraffico”. Il nuovo rapporto sulle Mafie nel Lazio

ARTICOLI IN EVIDENZA

“Roma è da anni un centrale del narcotraffico internazionale. È l’unica città dove si apre e si chiude il ciclo del narcotraffico. Ci sono quattro quartieri che, attraverso il narcotraffico, esercitano controllo sul territorio con una presenza massiccia di piazze di spaccio, sul modello Scampia: San Basilio, Ostia, Borghesiana e Romanina”. Così Piero Cioffredi, presidente Osservatorio Sicurezza e Legalità della Regione Lazio, ha aperto la presentazione del III Rapporto “Mafie nel Lazio”.

Presenti Nicola Zingaretti, Presidente della Regione Lazio, Don Luigi Ciotti, Presidente Associazione Libera, Paola Basilone, Prefetto di Roma,Guido Marino, Questore di Roma, Gen. Antonio de Vita, Comandante Provinciale dei Carabinieri di Roma, Col. Francesco Gosciu, Capo del Centro Operativo DIA di Roma, Col. Gerardo Mastrodomenico, Comandante G.I.C.O. della Guardia di Finanza di Roma, Gianpiero Cioffredi, Presidente Osservatorio Sicurezza e Legalità Regione Lazio.

 La pubblicazione di 300 pagine è il resoconto, rigoroso e documentato, delle principali inchieste giudiziarie sulle organizzazioni criminali nel Lazio, dei documenti istituzionali e degli interventi pubblici sul fenomeno mafioso nel periodo luglio 2016/dicembre 2017. La sua lettura offre un quadro d’insieme per un’analisi sulla penetrazione delle mafie nella nostra regione in particolare nella città di Roma. Si tratta di un’analisi alimentata, nel tempo, dal confronto con la Direzione Distrettuale Antimafia di Roma e  le Forze di Polizia. Un testo in cui a parlare sono soltanto i fatti, le vicende giudiziarie, gli atti consultati, i numeri e le statistiche ufficiali.

Secondo i dati del Servizio Centrale per i Servizi Antidroga della Polizia di Stato, nel Lazio nel 2017 son ben 7883 i Kg di droga sequestrati. E’ quanto emerge dal III Rapporto “Mafie nel Lazio”, presentato questa mattina al WeGil dal presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti. Presenti il prefetto di Roma Paola Basilone, Don Luigi Ciotti, presidente dell’Associazione Libera, il questore di Rona Guido Marino, il Gen. Antonio De Vita, Comandante Provinciale Carabinieri di Roma, il Col. Gerardo Mastrodomenico Comandante G.I.C.O. della G.d.F., il Col. Francesco Gosciu, Capo Centro Operativo DIA di Roma, e Gianpiero Cioffredi, Presidente Osservatorio Sicurezza e Legalita’ della Regione Lazio. Altro dato interessante emerso nel Rapporto e’ il numero delle Operazioni Finanziarie Sospette segnalate alla UIF della Banca d’Italia nel 2017 che arrivano a 9769 mentre il numero dei bonifici bancari in entrata dai Paesi cosiddetti Paradisi Fiscali sono 5706 e quelli in uscita 4372.

È SUCCESSO OGGI...