Passeggeri drogati e rapinati sui treni Roma-Napoli: la scoperta shock della polizia

0
Passeggeri drogati e rapinati sui treni Roma-Napoli: la scoperta shock della polizia

ARTICOLI IN EVIDENZA

Narcotizzavano a scopo di rapina i passeggeri delle linea ferroviaria Roma-Napoli. Sono 4, per ora, gli arresti effettuati dalla Polizia Ferroviaria che ha ricostruito quanto successo nelle scorse settimane a bordo di alcune treni regionali. Tutto nasce da una serie di episodi che hanno coinvolto ignari passeggeri che dopo aver accettato una bevanda ‘normali passeggeri’ sono caduti in un profondo sonno e sono stati derubati degli oggetti di valore che avevano indosso. Le vittime in tutti i casi sono dovute ricorrere a cure ospedaliere. Immediate le indagini della Polizia ferroviaria della Campania e del Lazio.

Grazie alle testimonianze raccolte e grazie ad un intenso scambio info-investigativo, l’attenzione e’ stata indirizzata subito nella Stazione di Aversa. La Polfer ha iniziato cosi’ una serie di servizi di scorta a bordo dei treni regionali considerati piu’ bersagliati dal gruppo di malviventi. Fino al pomeriggio di ieri, quando c’e’ stato l’epilogo sperato. Le forze dell’ordine a bordo di un treno regionale hanno individuato un cittadino tunisino di 32 anni che con fare sospetto si aggirava scrutando viaggiatori e bagagli. A debita distanza ne hanno osservato le mosse e hanno visto il tunisino prendere posto di fronte ad un cittadino srilankese e dopo pochi minuti di conversazione offrirgli del the’. Poco dopo la vittima e’ caduta in un sonno profondo, cosi’ il malvivente gli ha infilato le mani nelle tasche e si e’ impossessato del cellulare, di una somma di denaro e del passaporto. Immediato l’intervento della Polfer che ha braccato non senza difficolta’ il tunisino, il quale ha tentato di darsi alla fuga ma e’ stato arrestato nei pressi della Stazione di Sessa Aurunca. Nello zaino dell’uomo gli agenti hanno rinvenuto diversi flaconi con sostanze soporifere. L’uomo deve ora rispondere di rapina aggravata e resistenza a pubblico ufficiale ed e’ stato associato al carcere di Santa Maria Capua Vetere.

È SUCCESSO OGGI...