Beccato mentre smonta e porta via pezzi di ricambio da uno scooter. Si scusa: “Mi occorrevano …”

0
Beccato mentre smonta e porta via pezzi di ricambio da uno scooter. Si scusa: “Mi occorrevano …”

ARTICOLI IN EVIDENZA

Gli specchietti retrovisori, le frecce e, visto che c’era, anche la targa. Sono le parti di cui si è appropriato, la scorsa notte, un 36enne romano, peraltro con precedenti specifici, smontandole da un ciclomotore parcheggiato lungo via Nomentana Nuova di proprietà di una delle società che stanno promuovendo in Italia lo Scooter Sharing.

Proprio quando pensava di averla fatta franca, ecco arrivare una pattuglia dei Carabinieri della Stazione Roma viale Libia che, dopo averlo visto andarsene con gli specchietti sottobraccio e ad andatura sostenuta verso la propria auto, ha deciso di controllarlo, scoprendo il furto.

“Mi occorrevano dei pezzi di ricambio…”, è stata la motivazione addotta dal 36enne quando i Carabinieri che lo stavano accompagnando in caserma gli hanno chiesto il perchè del suo gesto. I militari hanno perquisito anche l’auto del “cannibale di veicoli” scoprendo nel bagagliaio numerosi attrezzi per lo scasso che sono stati sequestrati.

Il ladro attende agli arresti domiciliari la sua convocazione per la celebrazione dell’udienza di convalida, nel corso della quale dovrà rispondere di tentato furto aggravato e possesso di chiavi alterate e/o grimaldelli.

Fonte Dire

È SUCCESSO OGGI...