Alimentare, allarme carne: un operatore del settore su due commette irregolarità

0
Alimentare, allarme carne: un operatore del settore su due commette irregolarità

ARTICOLI IN EVIDENZA

Ogni anno il Ministero delle Politiche Agricole pubblica un rapporto relativo alle attività dell’Ispettorato per la Tutela della Qualità e la Repressione delle Frodi Agroalimentari. Nel 2017 l’Ispettorato ha eseguito quasi 55.000 controlli, concentrati soprattutto sulla produzione alimentare (88% dei casi presi in esame) e sul settore agricolo (12%), inoltrando all’Autorità Giudiziaria 455 notizie di reato.
L’indagine di cui sopra ha portato all’elevazione di 3.715 sanzioni ed al sequestro di oltre 22.000 tonnellate di prodotti agroalimentari vari, per un valore totale di oltre 93 milioni di euro. Da questo punto di vista il settore che vede il maggior numero di infrazione è senza ombra di dubbio quello della carne, con 116 notizie di reato e ben 500 sequestri.
Un altro dato particolarmente preoccupante è quello relativo alle percentuali di irregolari sul totale di controllati: il 26,8% degli operatori verificati ha commesso irregolarità, il 15,7% dei prodotti controllati è risultato non a norma, così come il 7,8% dei campioni analizzati in laboratorio. Percentuali che crescono ulteriormente se ci soffermiamo al già citato settore della carne: in questo caso gli operatori fuori norma salgono addirittura al 44,9% dei controllati.
Purtroppo gli illeciti accertati sono davvero di ogni genere: si va dalla etichettatura irregolare per utilizzo di menzioni ingannevoli all’impiego di suini non conformi al disciplinare di produzione di prosciutti DOP; dalle preparazioni con presenza di additivi non consentiti o non dichiarati ad irregolarità nel sistema di tracciabilità della carne.
Inutile sottolineare che stiamo parlando di una situazione semplicemente inaccettabile, visto che va a intaccare la sicurezza alimentare dei cittadini. Per questo l’Associazione CODICI è intenzionata a presentare esposti alle Procure sia in merito ad etichettature che in merito alla vendita di prodotti DOP non conformi al disciplinare. Il nostro invito ai consumatori è sempre lo stesso: tenete gli occhi ben aperti, leggete dettagliatamente le indicazioni riportate sulle confezioni dei prodotti che acquistate e non esitate a contattarci qualora non siate convinti da qualcosa. Il nostro sportello legale è sempre aperto: potete entrare in contatto con CODICI attraverso il sito www.codici.org, attraverso il numero di telefono 065571996, oppure attraverso la mail segreteria.sportello@codici.org.

È SUCCESSO OGGI...