Auditorium della Conciliazione, arriva il grande spettacolo di Balich: “Giudizio Universale”, Michelangelo e i segreti della Cappella Sistina

0
Auditorium della Conciliazione, arriva il grande spettacolo di Balich: “Giudizio Universale”, Michelangelo e i segreti della Cappella Sistina
Da sinistra a destra Pierfrancesco Favino, Lulu Helbek e Marco Balich (Foto Pizzi)

ARTICOLI IN EVIDENZA

Debutterà il prossimo 15 marzo all’Auditorium di via della Conciliazione “Giudizio Universale. Michelangelo and the secrets of Sistine Chapel”, lo spettacolo di Marco Balich che vede come protagonista la Cappella Sistina e i dipinti di Michelangelo.

A presentare l’evento presso l’auditorium romano sono stati, oltre al regista, che nella sua lunga carriera può vantare la direzione artistica delle Cerimonie Olimpiche di Torino 2006 e Rio 2016, la co-regista Lulu Helbeck, Pierfrancesco Favino, attore che ha prestato la sua voce per il personaggio di Michelangelo, Monsignor Dario Viganò, prefetto della Segreteria per la comunicazione dello Stato della Città del Vaticano e Barbara Jatta, direttrice dei Musei Vaticani, che hanno fornito la consulenza scientifica all’opera.

Grazie ad una serie di effetti speciali e di proiezioni che copriranno 270 gradi del teatro, gli spettatori potranno ammirare la performance di ballerini che interpreteranno le opere più famose presenti nella cappella di San Pietro. A curare il tema principale dello spettacolo è stato Sting.

“Con Giudizio Universale – spiega Marco Balich – abbiamo voluto creare uno spettacolo nuovo, in cui la genesi di un capolavoro dell’arte come i dipinti di Michelangelo, venisse raccontata mixando tutti i linguaggi che il mondo dello spettacolo ci mette a disposizione. Questo progetto – continua il regista – è nato grazie alla disponibilità dei Musei Vaticani che sin dal primo incontro ci hanno accolto e hanno ascoltato con grande attenzione la nostra proposta. Proprio per rispondere a questa loro fiducia abbiamo voluto coinvolgere alcuni dei più grandi talenti del settore. Quello che ci piace pensare – termina Balich – è che gli spettatori che verranno a vedere il nostro “Giudizio Universale”, soprattutto i più giovani, possano uscire dall’auditorium di via della Conciliazione ispirati da una rinnovata consapevolezza: non c’è nulla di più emozionante della bellezza di una opera d’arte”.

Dopo la prima del 15 marzo, lo spettacolo proseguirà dal 16 marzo sino al 27 maggio, con versione in inglese dal 24 al 31 maggio. Per chi vorrà acquistare i biglietti dello spettacolo, sono disponibili online sul sito www.vivaticket.it o nelle ricevitorie del circuito Vivaticket.

Paolo Pizzi

È SUCCESSO OGGI...