Sergio Pirozzi inaugura il Comitato Elettorale: «Proseguo dritto per la mia strada»

0
Sergio Pirozzi inaugura il Comitato Elettorale: «Proseguo dritto per la mia strada»

ARTICOLI IN EVIDENZA

La chiamata di Berlusconi potrebbe essere la svolta decisiva, è vero, ma Sergio Pirozzi guarda avanti e forte anche dei numeri degli ultimi sondaggi, che lo vedrebbero su una percentuale attorno al 20%, ribadisce la sua candidatura per la Presidenza della Regione Lazio. Oggi alle ore 15 a Roma in via Cristoforo Colombo 112, l’attuale sindaco di Amatrice ha presentato il suo comitato elettorale. A due passi, o meglio, come lui stesso ha dichiarato, a poche “impronte” dalla sede della Regione Lazio.

Il passo per Sergio è breve e non contano per ora le alleanze.

Lo ha spiegato bene il suo “spin doctor” Marco Marturano, che ha introdotto la conferenza stampa con una serie di numeri. Quelli che colpiscono più di tutti sono sicuramente quelli già diffusi dai giornali che vedrebbero avanti Pirozzi di 12 punti sulla Lombardi e 13 su Zingaretti nel caso di un’alleanza con il centrodestra.

Discorso diverso sarebbe invece nel caso di una corsa solitaria. In questo caso, secondo i dati di IPR Marketing, ci sarebbe un sostanziale equilibrio. «Un motivo in più per dire che io vado avanti per la mia strada – ha esordito il candidato in conferenza. Ma i numeri contano per quello che sono. Voglio rassicurare tutti: non c’è alcun effetto scenico, nessun Grande Fratello. Sono qui per ribadire che vado avanti: per me da oggi inizia il campionato per la Presidenza della Regione Lazio. Dopo i primi allenamenti, ora stiamo costituendo la squadra. Ci aspetta una bella partita e siamo pronti a vincerla con le nostre armi. La nostra è una squadra “del fare”, fatta di persone in grado di ascoltare e poi trovare delle soluzioni. Con questo metodo – continua Pirozzi – passo dopo passo, “impronta” dopo “impronta”, quelle lasciate dai nostri Scarponi, siamo pronti a prenderci le nostre responsabilità per la guida della Regione Lazio. A me non mi sentirete mai parlare male dell’attuale presidente (Zingaretti, ndr), che secondo me è una brava persona”.

È SUCCESSO OGGI...