“Regola” del secondo mandato: il sindaco di Pomezia in rotta con i 5S

0
“Regola” del secondo mandato: il sindaco di Pomezia in rotta con i 5S

ARTICOLI IN EVIDENZA

Nessuna eccezione al limite del Movimento 5 stelle sui due mandati elettivi (anche se incompleti): lo ha ribadito il candidato premier stellato, Luigi Di Maio, parlando a L’aria che tira su La7: “Se dovesse partire un governo e cadere dopo poco, quello è il mio secondo mandato“. Il caso è stato sollevato dal sindaco di Pomezia Fabio Fucci, che ha chiesto di potersi ricandidare, visto che prima del suo attuale incarico è stato consigliere comunale ma solo per un anno. “Fabio è un bravissimo sindaco, è la dimostrazione che funzionano le nostre regole”, ha sostenuto Di Maio, ma la norma vale anche per la sindaca di Roma Virginia Raggi e per quella di Torino Chiara Appendino: “Tutti i politici entrano con le migliori intenzioni in politica poi ci vogliono restare vent’anni – e non parlo delle persone citate. Ma è per questo che noi diciamo due mandati e poi torni alla tua vita, se ce l’avevi, se no te la costruisci”.

VIRGINIA RAGGI

Sulla vicenda di Fabio Fucci, sindaco di Pomezia in rotta con il M5S per la sua volonta’ di sforare la regola del Movimento dei due mandati “ha gia’ parlato Luigi Di Maio, penso sia stato detto tutto”. Lo ha detto la sindaca di Roma Virginia Raggi interpellata a margine della presentazione del restauro del Portico di Ottavia. “Direi di non togliere importanza a questa giornata”, ha aggiunto Raggi. “Noi abbiamo due, tre regole e tra queste c’e’ la regola dei due mandati che non e’ in discussione”, aveva detto ieri il candidato premier del Movimento 5 stelle e vice presidente della Camera, Luigi Di Maio, commentando la decisione del sindaco di Pomezia, Fabio Fucci, di candidarsi per la terza volta con una lista civica. “Il sindaco di Pomezia non e’ in linea con il Movimento 5 stelle e quindi si autoesclude dal Movimento”, aveva concluso.

È SUCCESSO OGGI...