Roma Capitale, zanzara tigre: braccio di ferro fra i disinfestatori e la giunta Raggi

0
Roma Capitale, zanzara tigre: braccio di ferro fra i disinfestatori e la giunta Raggi

ARTICOLI IN EVIDENZA

Non si placa la bagarre, fra Comune di Roma Capitale e A.N.I.D., rispetto all’Ordinanza n. 62/2017 in tema di contrasto della zanzara tigre. Il Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio ha infatti respinto il ricorso presentato dall’Associazione Nazionale delle Imprese di Disinfestazione contro il documento.

Le ragioni di A.N.I.D., che ha bollato l’ordinanza come “un esempio di superficialità con troppe incongruenze”, non sono bastate al giudice del TAR che ha rispedito al mittente il ricorso. La decisione è stata accolta con entusiasmo dall’Assessore alle Politiche Ambientali del sindaco Virginia Raggi, Pinuccia Montanari: “Roma Capitale porta a casa un’importante vittoria […]. La nostra ordinanza è la prima nel suo genere ad essere adottata in una grande metropoli italiana. Basata sulla prevenzione, sulla lotta antilarvale con prodotti biologici e sulla drastica riduzione di sostanze ad elevata tossicità, è salva grazie al Tar del Lazio che ne ha riconosciuto l’importanza,  anche al fine di tutelare la salute dei residenti nel territorio di Roma Capitale, compresi quelli affetti da gravi forme di allergia e intolleranze”.

Alle parole dell’Assessore capitolino ha risposto l’Associazione Nazionale delle Imprese di Disinfestazione: “Non possiamo che concordare sui contenuti della dichiarazione dell’Assessore Montanari. Chi conosce l’attività, la missione e la storia della nostra Associazione sa bene che ci siamo sempre schierati a fianco della salvaguardia della salute delle persone, degli animali e delle cose, anche a costo di perdere consensi imprenditoriali. Siamo anche sempre dalla parte della legalità e della professionalità e ci battiamo perché queste attività vengano svolte da operatori professionali in regola con la legge e che posseggano i requisiti e le competenze professionali adeguate, e non le amicizie importanti. Su questo fronte non dubitiamo sia schierato anche il Comune di Roma Capitale. Su questi temi la sentenza del TAR del Lazio, superficiale ed evasiva, è stata appellata al Consiglio di Stato, perché affermi la legalità e la professionalità anche in questo delicato settore. Da ultimo – hanno concluso da ANID – ribadiamo l’opportunità che questa problematica sia affrontata con strumenti non occasionali e disomogenei come le ordinanze, ma si definiscano con regolamenti approfonditi ed adeguati, come condiviso da gran parte della Pubblica Amministrazione”.

Luca Priori

È SUCCESSO OGGI...

Rubano i soldi dalla cassa di un B&B: la polizia denuncia per furto aggravato...

0
Hanno prenotato una stanza in un B&B nel centro della capitale e, una volta arrivati, hanno forzato la cassa dove i gestori custodivano il denaro, sottraendo l’intero incasso della giornata. Immediato l’intervento della...

Roma, aggredisce la moglie con un coltello da cucina. Arrestato un 43enne

0
Le aveva già procurato una ferita sull’arcata sopraccigliare destra, tuttavia in quell’occasione – nonostante la presenza della cicatrice,  rimastale a causa dell’aggressione del marito –aveva fatto passare tutto per un incidente.La donna,...

Shock a Roma, uomo ucciso davanti casa a colpi di pistola

0
Omicidio alle 10.30 in via Sparanise, in zona Divino Amore, a Roma, dove un 48enne e' stato trovato morto a causa di colpi di arma da fuoco. Sul posto i carabinieri della...

Castelli, denunciato per porto abusivo di armi e oggetti atti a offendere

0
Durante alcuni controlli effettuatati nel territorio di Frascati, gli agenti del Reparto Prevenzione Crimine Lazio hanno denunciato in stato di libertà un uomo di 53 anni, fermato dalla Polizia durante un posto...

Cadaveri fatti a pezzi e buttati nell’ossario, lo scandalo macabro delle finte cremazioni a...

0
Scoperta macabra a Roma. Avrebbero offerto ai parenti dei defunti una cremazione a nero, a un prezzo scontato. Ma, invece, avrebbero fatto a pezzi la salma e l’avrebbero gettata nell’ossario comune. Protagonisti...