Scandalo a Ladispoli: 9 arresti per appalti. C’è anche un funzionario comunale

0
Scandalo a Ladispoli: 9 arresti per appalti. C’è anche un funzionario comunale

ARTICOLI IN EVIDENZA

Nove arresti della Guardia di finanza nell’ambito di un’indagine su appalti del Comune di Ladispoli (Roma). Tra le persone arrestate il responsabile dell’ufficio appalti del Comune, , un imprenditore romano, e due direttori tecnici delle societa’ coinvolte.

 

Otto degli indagati sono stati trasferiti in carcere, uno sottoposto ai domiciliari come disposto dal Gip di Civitavecchia nell’ordinanza di custodia cautelare. Contestate i reati di turbata liberta’ degli incanti, rilevazione del segreto d’ufficio e falso ideologico. L’attivita’ investigativa, iniziata nel 2016, e’ partita da una denuncia su presunte irregolarita’ nella procedura di aggiudicazione di cinque appalti indetti dal Comune di Ladispoli per la realizzazione del nuovo campo di calcio in localita’ Campi Vaccina, del valore complessivo a base d’asta, di oltre due milioni di euro.

Al vaglio degli inquirenti ancora diverse gare di appalto, indette da altri Enti pubblici sul territorio nazionale, in cui lo stesso imprenditore avrebbe partecipato con lo stesso schema illecito. Infatti, solo nel circondario della Procura della Repubblica di Civitavecchia, i finanzieri della locale Compagnia hanno accertato complessivamente la turbativa di ben sedici gare relative ad appalti pubblici indette da otto Comuni per un valore complessivo, a base d`asta, di 4.200.000 euro. Denunciati all’autorità giudiziaria anche altri tre imprenditori e un professionista che si sono resi responsabili di analoghi reati.

È SUCCESSO OGGI...