Migranti, Medicina Solidale: “La richiesta di Raggi offende Roma”

0

“Lo stop della Raggi ai migranti nella Capitale e il successivo attacco al ministro dell’Interno da parte dei 5 Stelle stanno creando ad arte un’atmosfera di ulteriore tensione e di odio nei confronti di chi arriva da altre nazioni spesso in guerra e in preda a vere e proprie catastrofi sociali ed economiche. La prima cittadina ha dimenticato che la nostra città da millenni accoglie lo ‘straniero’ che da sempre è una risorsa e non un peso o un pericolo”.

A parlare è Lucia Ercoli, direttore dell’associazione Medicina Solidale che assiste nella Capitale in cinque ambulatori di strada oltre 16 mila persone all’anno. Tra questi molti immigrati.

“Le pretese della sindaca di Roma – spiega Ercoli – sono un’offesa per tutti quei romani che credono nell’accoglienza e nella solidarietà, che sono un tratto profondo e caratteristico della nostra città e che ora i grillini chiedono di rinnegare per sacrificarlo sull’altare della demagogia vuota e pericolosa”.

“I problemi a Roma sono ben altri – prosegue Ercoli – come nelle periferie della Capitale dove il degrado, l’abbandono e l’incuria non sono certo da addebitare ai migranti, ma ad un assenteismo dell’amministrazione comunale”.

“Nei nostri ambulatori di strada – conclude – sono sempre di più i romani che vengono a chiedere aiuto per curarsi, per mangiare e per non cedere alla disperazione. Siamo di fronte a una vera e propria appartheid sanitaria ed economica che colpisce i più fragili della nostra città. In tutto questo il sindaco, invece, rincorre i fantasmi della paura e della divisione trasformando l’immigrato in un problema e in un pericolo invece di pensare alla città reale”.

È SUCCESSO OGGI...