Entra in banca e dà in escandescenze: aggredisce i dipendenti e morde i poliziotti

0

Lesioni, violenza, oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale, violenza privata ed interruzione di pubblico servizio. Questi i reati contestati a un uomo romano di 41 anni, con vari precedenti di Polizia, arrestato dai poliziotti del commissariato Tor Carbone.

L’uomo, dopo essersi recato presso una filiale di una nota banca, per futili motivi, ha iniziato a dare in escandescenze, offendendo alcuni dipendenti, e aggredendo verbalmente anche la guardia giurata del posto che ha telefonato al 112. L’aggressore poi, ha iniziato a colpire i presenti lanciando loro alcuni oggetti prelevati sul tavolo della reception della banca.

I dipendenti, spaventati, si sono barricati all’interno di una stanza insieme ad alcuni clienti.

Sul posto sono intervenuti i poliziotti del commissariato di zona che, malgrado le difficoltà riscontrate, sono riusciti a bloccare l’uomo che rifiutava di farsi identificare.

Una volta accompagnato negli uffici di Polizia, il fermato, ha continuato nella sua condotta aggressiva, offendendo prima verbalmente gli agenti presenti e poi aggredendo due poliziotti, uno con  un morso e l’altro con un calcio, tanto che sono dovuti ricorrere alle cure mediche del pronto soccorso.

È SUCCESSO OGGI...