Sense8 su Netflix dal 5 maggio. Nel cast Valeria Bilello: ecco chi è

0
Sense8 su Netflix dal 5 maggio. Nel cast Valeria Bilello: ecco chi è

ARTICOLI IN EVIDENZA

L’attesissima seconda stagione di Sense8, disponibile su Netflix da domani 5 maggio 2017, avrà una new entry. Tra i protagonisti della serie tv delle sorelle Wachowski ci sarà infatti anche la splendida attrice siciliana Valeria Bilello. La 35enne di Sciacca, in provincia di Agrigento, era alla Premiere a New York lo scorso 26 aprile 2017.

LA NUOVA STAGIONE DI SENSE8

Valeria avrà un ruolo fondamentale all’interno del plot, che ruoterà anche quest’anno intorno alle vite degli otto “sensate“. Uniti da una connessione profonda e misteriosa, Nomi (Jamie Clayton), Capheus (Aml Ameen), Wolfgang (Max Riemelt), Lito (Miguel Ángel Silvestre), Will (Brian J. Smith), Kala (Tina Desai), Riley (Tuppence Middleton) e Sun (Bae Doona) dovranno proteggersi l’un l’altro. I ragazzi, infatti, dovranno nuovamente fare i conti con quelle forze misteriose che hanno cercato di annientarli. Forze che, fino ad ora, avevano soltanto iniziato vagamente a conoscere. La nuova stagione della serie sarà disponibile sul portale Netflix da domani.

Valeria Bilello ha svelato qualche particolare in occasione della premiere di lancio della serie. Abbaimo scoperto così che, per creare il suo personaggio, le Whachowski si sono ispirate a un personaggio letterario a noi molto familiare. Si tratta infatti di Lila, protagonista della saga di Elena Ferrante che in America ha spopolato. “È un personaggio lontano da me anni luce – ha raccontato Valeria -, che ho amato per i suoi toni dark. Imprevedibile, pericolosa, sexy”. L’attrice siciliana ha anche parlato della nuova avventura di Sense8. “Una delle esperienze più forti che abbia vissuto nel mio lavoro – ha detto -, totalitaria, emozionante, che ha alzato l’asticella”.

CHI È VALERIA BILELLO

Alta 1.63 metri, Valeria è nata a Sciacca il 2 maggio 1982. Da pochi giorni ha compiuto 35 anni. Dopo l’esordio in tv come vj di punta di MTV Italia e poi per l’emittente All Music, ha sfondato anche al cinema e nella moda.

Gabriele Salvatores e Pupi Avati l’hanno notata e hanno creduto in lei, affidandole dei ruoli importanti rispettivamente per Happy family e Il padre di Giovanna. Ed è con Happy family che ha vinto il premio come Miglior Attrice al festival International du film de Boulogne – Billancourt.

Successivamente sono arrivati il film I soliti idioti con Biggio e Mandelli e Come non detto di Ivan Silvestrini.

Giorgio Armani l’ha scelta come volto worldwide per la campagna di una delle fragranze Armani. Ha ampliato così la popolarità di Valeria a livello internazionale. Una prestigiosa collaborazione che ne ha generate altrettante. L’ha notata David Frankel, regista de Il diavolo veste Prada, che l’ha voluta in One chance. Era l’unica italiana in un cast internazionale. E Anna Wintour nel dicembre 2013 le ha dedicato la rubrica di chiusura di Vogue America, Steal of the month, per la quale è stata fotografata da Sebatian Kim.

Tornata in Italia, l’abbiamo vista di nuovo sul grande schermo in Io, Arlecchino. Film già presentato al festival del cinema di Roma per la regia di Giorgio Pasotti e Matteo Bini, accanto a Lunetta Savino e Roberto Herlitzka. Sarà al cinema in Monitor, opera prima di Alessio Lauria, di cui è protagonista con Michele Alhaique. Recentemente ha vinto il premio L’Oreal Paris per il cinema 2015 durante la 72esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Prestigioso riconoscimento assegnato alla migliore attrice emergente votata dal pubblico.

L’abbiamo anche vista recentemente in tv nella serie di successo Il sistema andata in onda in prima serata su Raiuno.

Valeria è stata poi coprotagonista, accanto a Alessandro Gassmann e Marco Giallini, di Beata ignoranza. Il film di Massimiliano Bruno è stato al cinema dal 23 febbraio. E dal 5 maggio sarà la new entry italiana della nuova serie Sense 8 su Netflix.

È SUCCESSO OGGI...