Marino: il PEC, Piano di Emergenza Comunale portato ad esempio dall’Istituto Superiore di Sanità

0
Marino: il PEC, Piano di Emergenza Comunale portato ad esempio dall’Istituto Superiore di Sanità

ARTICOLI IN EVIDENZA

Le associazioni del Coordinamento ViviMarino che hanno proposto e sostenuto fattivamente la scrittura del Piano di Emergenza Comunale (PEC) partecipato – attuato dal Comune di Marino nei mesi di settembre, ottobre e novembre 2016 – hanno accolto con soddisfazione il rigetto da parte del TAR della sospensiva richiesta nel primo dei ricorsi contro lo stesso PECapprovato dall’amministrazione nel novembre 2016, ricorso discusso il 18 aprile scorso a Roma.

Nelle comunicazioni di questo ricorso TAR erano state infatti coinvolte formalmente, come contro interessate, due delle associazioni del Coordinamento, attive da molti anni a Marino sul tema della Protezione Civile e della gestione delle emergenze, “Marino Aperta Onlus” e “Gruppo di presenza – Mons. G. Grassi”.

Inoltre, attraverso un’altra associazione di ViviMarino, La Goccia Magica, che ha proposto e visto inserire nel PEC un allegato tecnico per la gestione dell’Alimentazione Infantile Nelle Emergenze (AINE), si è venuti recentemente a conoscenza che l’esperienza di Marino su questo tema sarà presentata all’annuale Convegno Nazionale de La Leche League sia come pratica da evidenziare sia per il risultato raggiunto. Ciò costituisce al momento, a quanto si è saputo dalle informazioni provvisorie assunte dall’Istituto Superiore di Sanità, il primo esempio in Italia di inserimento in un PEC del tema dell’alimentazione infantile durante una emergenza.

Dalle ulteriori informazioni avute dall’Istituto Superiore di Sanità, risulta che il Comune di Marino sarà invitato a relazionare sul PEC, per la parte riguardante l’Alimentazione Infantile, in un prossimo evento organizzato dallo stesso Istituto.

Infine, l’Istituto Superiore di Sanità ha informato di avere l’intenzione di inserire e divulgare nelle prossime settimane a livello nazionale un articolo con l’obiettivo di mettere in evidenza la bontà del processo partecipato che ha portato La Goccia Magica ad inserire l’AINE in un Piano di Emergenza Comunale, in un contributo coerente con il suo coinvolgimento nel percorso UNICEF dei 7 Passi che la Asl Roma 6 ha intrapreso per diventare “Comunità Amica del Bambino”.

Questo importante risultato e riconoscimento stimola l’intero Coordinamento ViviMarino a continuare, con ancora più determinazione e apertura per una crescita corale, nel percorso sinergico avviato da oltre un anno tra diverse associazioni del territorio, nell’auspicio che nuovi progetti condivisi contribuiscano allo sviluppo civile, sociale, culturale ed etico di questo territorio.

È SUCCESSO OGGI...

Processo d’appello per i due balordi che hanno paralizzato il giovane nuotatore Bortuzzo

0
Il 3 febbraio 2019 con un colpo di pistola due balordi sparano al  ventenne nuotatore Manuel Bortuzzo paralizzandolo su una sedia a rotelle. Oggi la Procura generale ha chiesto la conferma in appello della...

RAGGI: ‘STRADE NUOVE’, ECCO VIA APPIA PIGNATELLI

0
"A Roma continua il programma#StradeNuove. Oggi siamo nella periferia sud est, in via AppiaPignatelli. Si tratta di una delle arterie di traffico checonsente l'ingresso in citta' per migliaia di romani ognimattina. Il...