Rai Uno, lo share premia Sorelle: fiction di lunga serialità più vista nel 2017

0
Rai Uno, lo share premia Sorelle: fiction di lunga serialità più vista nel 2017
Anna Valle in Sorelle (Foto Ralph Palka per gentile concessione)

ARTICOLI IN EVIDENZA

Si è chiusa con ottimi ascolti Sorelle, la serie di Rai Uno prodotta da Endemol Shine Italy, che ieri ha vinto la serata conquistando 6.192.000 spettatori e il 27,15% di share, con picchi superiori al 34%, confermandosi leader del giovedì sera per la sesta settimana consecutiva.

SORELLE ASCOLTI RECORD

La serie tv di Rai Uno è risultata anche la fiction di lunga serialità più vista in share del 2017, e ottenendo grande seguito anche sui social network (anche ieri sera l’hashtag #Sorelle è diventato Trending Topic su Twitter ed è rimasto in classifica, nelle prime posizioni, fino a questa mattina).

Una grande soddisfazione espressa sulle fiction Rai dal direttore Fabiano e dalla direttrice di Rai Fiction Andreatta (LEGGI QUI).

LA SCELTA DELLA FICTION

«Un successo che conferma la scelta di raccontare il coraggio delle donne attraverso formule narrative sempre nuove incentrate sulla valorizzazione del territorio italiano» spiegano in una nota i dirigenti della Endemol Shine Italy.

«Da sempre al centro della nostra linea editoriale – prosegue la nota – c’è la volontà di ritrarre forti modelli di donne contemporanee. Dopo “Un’altra vita”, con “Sorelle” prosegue il filone narrativo della “rinascita femminile” coniugato secondo un inedito mix di generi, dalla commedia al melò, dalla detection al mistery».

«L’attenzione al territorio nazionale diventa occasione di racconto di eccezionali realtà, come quella di Matera e della regione Basilicata, creando opportunità artistiche culturali ed economiche uniche grazie agli investimenti dell’industria dell’audiovisivo italiana – si legge ancora -. La forte collaborazione con RaiFiction, la scelta di un team creativo d’eccellenza e un grande cast hanno portato agli ottimi risultati di “Sorelle”, un mix riuscito tra la scrittura dei personaggi creati da Ivan Cotroneo e Monica Rametta, la regia di Cinzia TH Torrini e la recitazione di Anna Valle, Loretta Goggi, Giorgio Marchesi, Ana Caterina Morariu, Alessio Vassallo, Irene Ferri e tutti gli altri».

I PUNTI DI FORZA

Qualcuno ha scritto che l’assassino era scontato, può darsi, ma è anche vero che la fiction ben scritta ha sempre spostato l’attenzione su altri personaggi della storia, spiazzando in parte lo spettatore. Forse si poteva dare più spazio al finale, soprattutto dopo la scoperta del vero assassino e lasciare un po’ di spazio anche a quella storia tra Chiara e Daniele.

Donna forte e coraggiosa Chiara (Anna Valle), allegra e a tratti cupa invece Elena (Ana Caterina Morariu), ma entrambe rappresentanti di una libertà femminile – anche se in maniera differente – di grande importanza di questi tempi.

Così come lo sono state da una parte la madre, interpretata da una magnifica Loretta Goggi, che ha regalato un personaggio di grande intensità; e dall’altra Irene Ferri, che ha interpretato l’amica ma anche la poliziotta, tenendo alti i valori dell’amicizia e della giustizia.

Ci sono poi Roberto (Giorgio Marchesi) e Daniele (Alessio Vassallo), uomini diversi ma ugualmente importanti all’interno della storia.

È SUCCESSO OGGI...