Attiva una trappola antifurto “fai da te” ma si ferisce da solo: è grave

0
Attiva una trappola antifurto “fai da te” ma si ferisce da solo: è grave

ARTICOLI IN EVIDENZA

Un’arma artigianale ancorata su un blocco di cemento all’interno di un magazzino, puntata verso la porta d’ingresso e collegata alla rete elettrica in modo che eventuali accessi illeciti facessero scattare la trappola e la relativa punizione potenzialmente letale.

Peccato che il micidiale antifurto fai-da-te si sia in qualche modo ribellato al suo creatore ferendolo.

É la singolare situazione che hanno dovuto dirimere i Carabinieri della Compagnia di Monterotondo questa mattina in località Stazzano di Palombara Sabina.

L’”inventore”, un 53enne italiano, probabilmente dimenticandosi di aver attivato l’allarme qualche giorno prima, è andato ad aprire la porta del magazzino ed è stato investito dal colpo a pallini calibro 12 da caccia, che lo ha ferito in maniera grave ad una spalla.

Immediatamente è stato dato l’allarme al “112” e i Carabinieri hanno, dapprima, attivato i soccorsi per il 53enne, poi, durante il sopralluogo, scoperto il pericolosissimo congegno nascosto sotto un telo di juta.

Messa in sicurezza l’area e scollegata la pistola artigianale, i Carabinieri hanno arrestato il 53enne con l’accusa di fabbricazione illegale di arma clandestina.

L’uomo, che non è in pericolo di vita, è tuttora piantonato nell’ospedale civile di Tivoli dove è in attesa di essere sottoposto a un intervento chirurgico.

È SUCCESSO OGGI...

lavoro roma

Crolla solaio di un ristorante, un morto

0
Un uomo e' morto a seguito di un incidente avvenuto all'interno di un ristorante a Sonnino, in provincia di Latina. Secondo le prime informazioni, l'uomo sarebbe stato travolto dal crollo di un...