Roma, si sgancia ascensore in sede Adir: 3 feriti

0
Roma, si sgancia ascensore in sede Adir: 3 feriti

ARTICOLI IN EVIDENZA

Sono tre i feriti gravi e tanta paura questa mattina nella sede delle Assicurazioni di Roma in via delle Mura Portuensi. Erano da poco passate le 9, infatti, quando la cabina dell’ascensore si è sganciata ed è venuta giù a grande velocità. I soccorsi intervenuti sul posto hanno tirato fuori tre persone politraumatizzate che sono state trasportate in codice rosso dal 118 al Gemelli, al San Camillo e al San Giovanni. I tre, comunque, non sono in pericolo di vita. Si indaga adesso sulle cause di quanto accaduto.
I tre feriti sono un uomo di 66 anni (portato al San Camillo), una donna di 63 anni (al San Giovanni) e un’altra donna di 52 anni (al Gemelli). Tutti hanno riportato importanti traumi, ma sono in buone condizioni di salute. Stando alle prime informazioni, fortunatamente il peggio è stato evitato perchè l’ascensore crollato si sarebbe trovato al piano terra, precipitando quindi solo per circa un piano. Dentro, oltre alle tre persone che hanno avuto bisogno dell’intervento dei medici, ce n’erano altre due, che invece non hanno riportato traumi. Quattro di loro sarebbero dipendenti Adir, mentre l’ultima sarebbe una consulente esterna. Oltre al 118, sono immediatamente intervenuti anche i Vigili del fuoco, a cui ora sono affidati anche i primi accertamenti sui motivi dell’incidente. L’edificio, con anche gli ascensori, che sono praticamente nuovi, era stato ristrutturato da poco.

È SUCCESSO OGGI...

Roma, prosegue la lotta allo spaccio di sostanze stupefacenti da parte della polizia: 13...

0
I poliziotti del commissariato Trastevere hanno denunciato, in stato di libertà, un minorenne che, in Piazza San Cosimato, è stato trovato in possesso di 0.9 grammi di marijuana e 21 grammi di...

Coronavirus, in Serbia le bugie di stato

0
Da Belgrado Antonela Riha per Obc (Osservatorio Balcani e Caucaso, periodico on line) scrive che a più di tre mesi dall’annucio dell’epidemia di coronavirus, in Serbia si registra un drammatico aumento di...