Scambio barelle a Tivoli, Regione Lazio decide di indagare

0

In merito all’episodio avvenuto presso l’ospedale di Tivoli, sin da ieri la Regione Lazio ha deciso di aprire un’indagine per accertare i fatti. Lo ha comunicato in una nota la Pisana dopo la morte di due anziani che sono stati scambiati e trasferiti nei reparti sbagliati.

“È stato richiesto all’Azienda di attivare un audit interno – si legge nella nota – per stabilire le modalità operative e di assistenza messe in atto dagli operatori della struttura e di inviare con la massima celerità una relazione dettagliata”.

Ugo Donati, responsabile Medicina d’Urgenza dell’ospedale di Tivoli era intervenuto a Effetto Giorno, su Radio 24, in merito a questa vicenda dello scambio di barelle avvenuto alcuni giorni fa, in seguito al quale era stato mandato in rianimazione un paziente che doveva andare in chirurgia e viceversa, entrambi poi deceduti. “Stiamo parlando di due pazienti che giungono a nostra osservazione in condizioni sicuramente molto gravi – aveva spiegato –, due pazienti in codice rosso. I pazienti stazionano uno 3 giorni l’altro per 4 nella nostra area critica, e durante questo periodo sono stati completamente assistiti sia dal punto di vista diagnostico sia da quello terapeutico in maniera personalizzata ed efficace. Assolutamente non abbiamo sbagliato la terapia. I pazienti sono stati identificati fin dall’inizio e nel momento in cui si sono liberati due posti letto purtroppo c’è stata questa piccola disattenzione”. Spiegazione ovviamente non sufficiente per la Regione e la Asl Roma 5 che hanno deciso di attivarsi per vederci chiaro.

L’INTERVENTO DELLA ASL ROMA 5

“In riferimento ai fatti riportati da alcuni organi di stampa –  ha comunicato la Asl – sul presunto scambio di pazienti presso l’ospedale di Tivoli, l’Azienda Roma 5 in primo luogo si stringe attorno ai parenti delle due persone decedute, garantendo massima trasparenza. Comunica, inoltre, che dal momento in cui l’Azienda è venuta a conoscenza dell’accaduto è intervenuta ponendo in essere tutte le azioni necessarie per approfondire l’accaduto. È stata, infatti, subito nominata e resa operativa, di concerto con la Regione Lazio, la commissione interna che deve appurare l’esatta dinamica dei fatti. Il tutto avendo consapevolezza che ai due pazienti è stata costantemente garantita adeguata assistenza medica per la loro patologia”. “Si rimane in attesa, evidentemente – ha poi concluso -, dei risultati dell’istruttoria disposta dall’Autorità Giudiziaria”.

È SUCCESSO OGGI...

Viaggia in autostrada con il cronotachigrafo alterato: multa e ritiro della patente

0
Ancora un altro "furbetto" del cronotachigrafo scovato dalla Polizia di Stato. Gli agenti della Polizia Stradale di Roma Sud, durante il controllo di un autoarticolato, si sono insospettiti sulla genuinità dell'apparecchio in...

A1, chiusa per una notte l’immissione sulla A24 da Roma e Napoli verso Roma...

0
Per consentire lavori di pavimentazione, dalle 22:00 di venerdì 3 alle 6:00 di sabato 4 febbraio, sulla A1 Milano-Napoli saranno chiuse le rampe di immissione sulla A24 Roma-Teramo, per chi proviene sia...
Bimbo di due anni cade in un pozzo di 8 metri

Roma, rogo in una sede Telecom: arriva la rivendicazione degli anarchici

0
La rivendicazione anarchica per il rogo di auto nella sede Telecom di via Val di Lanzo, zona Conca d’Oro, alla fine è arrivata: lunedì 31 gennaio su uno dei siti della galassia...

Un maxi incendio devasta un noto centro commerciale vicino Roma

0
Fiamme alte 10 metri, visibili a chilometri di distanza, da Roma come da Pomezia. Il maxi store Orizzonte a Castel Romano non esiste praticamente più. A cancellarlo un devastante incendio esploso alle...

Infrastrutture. Dalla regione Lazio ok al nuovo tratto Orte Civitavecchia-Monteromano est

0
Emesso formalmente dalla Regione Lazio l'atto che chiude la lunga procedura necessaria all'approvazione del nuovo tratto della Orte Civitavecchia da Monteromano Est allo svincolo sull'Aurelia bis. Lo comunica in una nota la...