Ss Lazio, Inzaghi sfida il Chievo ma perde Marchetti

0
Ss Lazio, Inzaghi sfida il Chievo ma perde Marchetti

ARTICOLI IN EVIDENZA

La Lazio ospita il Chievo all’Olimpico e prova a mettersi da parte la battuta d’arresto contro la Juventus. Un ko che ha fatto male soprattutto per l’approccio al match totalmente sbagliato dalla compagine biancoceleste. Bisognerà reinserire la marcia giusta perché da dietro Inter, Milan e Atalanta sono alla finestra e davanti Juve, Roma e Napoli non conoscono stop.

Il mister dei capitolini dovrà fare i conti con tante assenze a cominciare da Keita ancora impegnato in Coppa d’Africa. Oltre al senegalese, non ci sarà lo squalificato Immobile. Per la prima volta in stagione la Lazio dovrà fare a meno del suo bomber, già arrivato a dodici reti tra campionato e Coppa Italia. Assenza delle ultime ore è anche Federico Marchetti che non sarà della sfida di oggi all’Olimpico a causa di un attacco influenzale.

Strakosha sostituirà il portiere di Basssano del Grappa. Davanti a lui agiranno Basta e Radu sulle fasce, mentre al centro ci saranno de Vrij e Hoedt, che ha vinto il ballottaggio con Wallace. Linea mediana con Parolo, Biglia e Milinkovic Savic, con il serbo arretrato sulla linea dei centrocampisti. In attacco grande chance per Filip Djordjevic che torna titolare in campionato dopo quattro mesi e vuole dimostrare di essere una valida alternativa su cui Inzaghi può contare.

A completare il terzetto ci saranno Felipe Anderson, che nel 2017 non ha ancora fatto vedere le sue qualità, e Senad Lulic, autentico jolly stavolta adattato ad ala sinistra. Inzaghi cercherà anche di invertire la tendenza positiva del Chievo all’Olimpico. In 14 match disputati all’ombra del Colosseo, i gialloblù sono usciti senza punti solo tre volte, con quattro successi e sette pareggi.

PROBABILI FORMAZIONI

LAZIO (4-3-3): Strakosha; Basta, de Vrij, Hoedt, Radu; Parolo, Biglia, Milinkovic-Savic; Felipe Anderson, Djordjevic, Lulic. All.: Inzaghi CHIEVO

CHIEVO VERONA (4-3-2-1): Sorrentino; Cacciatore, Gamberini, Dainelli, Gobbi; Bastien, Radovanovic, Hetemaj; Birsa, De Guzman; Inglese. All. Maran

Antoniomaria Pietoso

È SUCCESSO OGGI...