Amianto, a rischio una scuola su cinque

0

Dopo il caso del nido “La Magnolia” al Pigneto, chiuso per il ritrovamento di amianto sotto il pavimento, la questione della presenza del materiale tossico nelle scuole del territorio è diventata un caso. Infatti, secondo i dati dell’Osservatorio nazionale amianto nel 16% delle scuole controllate nel Lazio è stata riscontrata la presenza del materiale tossico. Si tratta di dati che sono stati confermati anche dallo studio dell’Inail che con il ministero della Salute e l’Istituto superiore di sanità dal giugno 2012 ha dato avvio ad una mappatura degli istituti scolastici dove vi è conoscenza della presenza di amianto. Su 2.297 scuole contattate, 789 istituti hanno risposto, 1.508 non hanno partecipato alla compilazione della scheda. Nel 16% delle scuole controllate si è riscontrata la presenza della sostanza in coperture, cassoni idrici e linoleum: 5 sono state individuate in provincia di Frosinone, 20 in provincia di Latina, 9 in provincia di Rieti, 217 in provincia di Roma e 24 in provincia di Viterbo. «Siamo compiaciuti del fatto che l’amministrazione comunale di Roma ha deciso finalmente di affrontare il problema amianto nelle scuole – ha detto il presidente dell’Osservatorio nazionale amianto, Ezio Bonanni -Quello delle scuole, seppur gravissimo, è solamente una delle questioni che riguarda la presenza di amianto nelle strutture pubbliche. Recentemente, l’Osservatorio nazionale amianto ha sollecitato il sindaco Virginia Raggi e tutte le altre autorità, affinché sia messo in sicurezza il sito costituito dall’ex caserma dell’esercito in Via del Trullo. Un altro terribile tasto dolente». Sulla questione è intervenuto anche Adriano Palozzi, consigliere regionale di Forza Italia e vicepresidente della Commissione Ambiente: «Invito le istituzioni a non sottovalutare i dati snocciolati quest’oggi dal presidente dell’Ona, secondo cui nel 16% delle scuole controllate nel Lazio – praticamente un istituto su cinque – è stata riscontrata la presenza di amianto. Numeri preoccupanti che devono rappresentare uno stimolo amministrativo per far sì che la politica, a tutti i livelli, faccia il proprio dovere per il censimento, la mappatura e le bonifiche dell’asbesto. Una azione immediata e urgente che vale innanzitutto per la Regione Lazio, che non si è ancora dotato di un piano regionale amianto. E questo nonostante da oltre tre anni giacciano nei cassetti regionali ben due proposte di legge in materia: una a firma di alcuni consiglieri di minoranza, l’altra a firma di numerosi esponenti della maggioranza».

È SUCCESSO OGGI...

Roma carabinieri

Controlli a Trastevere. Due persone denunciate nel fine settimana

0
Nel fine settimana appena trascorso, i Carabinieri della Compagnia Roma Trastevere hanno eseguito una serie di controlli mirati al contrasto di ogni forma di illegalità e degrado nel Rione storico di Trastevere....

Regionali, intervista a Pierluca Dionisi: “Mi candido per un Lazio più giusto e innovativo”

0
Pierluca Dionisi è candidato in Consiglio regionale del Lazio, nella lista di Azione-IV che sostiene il candidato presidente del centrosinistra, Alessio D’Amato. 44 anni, nato a Roma, laureato in Scienze Politiche, da...

Scuola. A Roma tre giorni di mobilitazione con 150 studenti

0
Tre giorni di rivendicazioni, condivisione e valorizzazione di esperienze da tante città per porre l'attenzione sul diritto allo studio, il benessere fisico e psicologico degli studenti, il contrasto...
GIORGIA MELONI

Meloni: “Tra cinque anni saremo ancora qui”. E su Rocca: “Per il Lazio è...

0
“Con questo Governo tra 5 anni saremo ancora qui. E in quel momento non guarderò il consenso ma i dati sull’occupazione, sul prodotto interno lordo. Se saranno positivi il consenso arriverà”. Lo ha detto la premier, Giorgia Meloni

Covid. Oggi nel Lazio 1.052 nuovi casi positivi (+683) e 5 decessi

0
"Oggi nel Lazio su 2.330 tamponi molecolari e 10.622 tamponi antigenici per un totale di 12.952 tamponi, si registrano 1.052 nuovi casi positivi (+683), sono 5 i decessi ( = ), sono...