Raggi firma ordinanza: stop ai botti di Capodanno. Salta anche il Concertone

0
Raggi firma ordinanza: stop ai botti di Capodanno. Salta anche il Concertone

ARTICOLI IN EVIDENZA

Divieto dal 29 dicembre alle 24 del 1 gennaio 2017. Previste multe fino a
500 euro

Stop all’uso di petardi, razzi e fuochi artificiali dal 29 dicembre 2016
alle 24 del 1 gennaio 2017 nella Capitale in occasione dei festeggiamenti
per la fine dell’anno. È quanto prevede il provvedimento firmato dalla
sindaca di Roma Virginia Raggi.

L’ordinanza dispone nel periodo menzionato il divieto assoluto di usare
materiale esplodente, utilizzare fuochi artificiali, petardi, botti, razzi e
simili artifici pirotecnici e in genere artifici contenenti miscele
detonanti ed esplodenti, nonché di usare materiale esplodente anche
“declassificato”, ossia potenzialmente non pericoloso, a meno di 200 metri
dai centri abitati, dalle persone e dagli animali. Sono previste sanzioni
tra i 25 e i 500 euro per l’inosservanza degli obblighi e dei divieti
disposti dal provvedimento, oltre che il sequestro amministrativo.

Nell’ordinanza si considera l’urgente necessità di adottare misure idonee a
garantire l’incolumità pubblica, la sicurezza urbana, la protezione degli
animali e assicurare le necessarie attività di prevenzione attraverso la
limitazione all’uso dei botti e dei fuochi d’artificio sul territorio
comunale.

 

Salòta anche il concertone di Capodanno previsto al Circo Massimo. La doccia gelida è arrivata ieri mattina in Comune quando dalla società iCompany, vincitrice del bando, hanno fatto sapere che «non c’erano più le condizioni».

È SUCCESSO OGGI...