Giancarlo Leone va via dalla Rai

0
Giancarlo Leone va via dalla Rai

ARTICOLI IN EVIDENZA

Vogliamo ricordarlo così con quella faccia sorridente e sorniona tipica dei democristiani, capaci di mantenere il sorriso anche mentre ti accoltellano. Giancarlo Leone va via dalla Rai… verso nuove avventure. Questo in sintesi il messaggio di Campo Dall’orto alla riunione dei 25 top manager in buona parte nominati da questo nuovo corso: invece che decidere le sorti dell’azienda si finisce sempre per giocare a  tombola per quanti sono.

L’ADDIO – La solita cordata di maligni commenta la dipartita di quello che fino a ieri era considerato l’uomo Rai per eccellenza con la metafora dei topi che abbandonano la nave che affonda mentre altri ancora attribuiscono la scelta al tetto dello stipendio imposto dal governo: meglio agire dall’esterno con qualche consulenza strapagata. In effetti le parole dell’Ad/Dg sembrano avvalorare questa ultima ipotesi visto che il bell’Antonio si esprime in questi termini… “gli ho chiesto di proseguire per il tempo necessario a dare il suo apporto, in altre forme, per lavorare insieme su alcune priorità aziendali e di visione che ci attendono nei prossimi mesi”. Un apporto fondamentale come quello dato in questo ultimo anno al coordinamento editoriale del palinsesto delle tre reti principali, mesi in cui programmi da Rai2 come Car Karaoke sono andati su Rai1 (naufragando miseramente) e altri come Stasera a casa Mika che potevano essere un grande successo sulla rete ammiraglia sono stati programmati misteriosamente su Rai2. Ci mancherà, di Giancarlo Leone, la sua partigiana tifoseria per Eleonora Daniele: memorabile il peana che le fece a Sanremo durante un collegamento, sembrava più contento del risultato del day time che dei 10 milioni in prima serata. L’allora direttore non ha mai obiettato al fatto che la bionda conduttrice, per motivi che sfuggono alla umana comprensione, passasse con disinvoltura dai delitti più efferati alle canzonette pop.

SOCIAL – Ci mancheranno i suoi tweet, le sue foto e il suo presenzialismo entusiasta ma una cosa dobbiamo però rimproveragliela: aver sostenuto la carriera di colui che poi è stato il suo successore, quell’Andrea Fabiano di belle speranze che si è rivelato invece così poco di polso nel guidare una rete importante come Rai1. Addio Giancarlo Leone, anzi, il nostro è un arrivederci perché lo sappiano che continueremo a parlare di lei: certi amori non finiscono, fanno dei giri immensi e poi ritornano.

Tv Bob

È SUCCESSO OGGI...