Allerta maltempo su Piemonte e Liguria. Pioggia in arrivo al centro

0
Allerta maltempo su Piemonte e Liguria. Pioggia in arrivo al centro

ARTICOLI IN EVIDENZA

Maltempo in tutta Italia nelle prossime ora.

GRAVE MALTEMPO SUL NORDOVEST, PERICOLO ALLUVIONE – “Entra nel vivo questa pesante ondata di maltempo che sta già causando i primi dissesti idrogeologici ed esondazioni tra Piemonte e Liguria. Situazione particolarmente difficile sulla Valle del Tanaro, con il fiume esondato in diversi punti, in particolare a Garessio dove la situazione è particolarmente critica. Sono caduti già picchi di oltre 150-200mm ma ne sono attesi altrettanti nelle prossime 24 ore” – spiega Edoardo Ferrara di 3bmeteo.com
MASSIMA ALLERTA SU PIEMONTE E LIGURIA – “Almeno fino a venerdì mattina compreso sono attese piogge e temporali intensi e persistenti su tutto il Nordovest” – avverte l’esperto – “ma la situazione più pericolosa sarà tra Piemonte sudoccidentale, savonese, genovese ovest dove sarà più alto il rischio idrogeologico con frane ed esondazioni. Attenzione particolare a Liguria centro-occidentale, Piemonte meridionale e occidentale dove si potranno accumulare ulteriori picchi di oltre 200-250mm, che aggiunti a quelli caduti nei scorsi giorni potrebbero portare ad un bilancio complessivo di oltre 400-500mm. Attenzione particolare alle provincie di Cuneo, Asti, Torino, Biella, Verbania, Genova ovest e Savona, dove non si escludono criticità idrogeologiche e locali esondazioni.”
STATO DI ATTENZIONE PER I FIUMI – “Tra i fiumi che potranno creare maggiori problemi il Tanaro, Bormida, Stura, Stura di Lanzo; attesa inoltre la piena del Po. Prestare massima prudenza. La neve cadrà sempre a quote elevate sulle Alpi, mediamente dai 1800-2000m di quota, fatto che complicherà ulteriormente le cose” – aggiunge l’esperto di 3bmeteo.com
VENERDI’ ANCORA PIOGGE, MA IL GROSSO DEL MALTEMPO SI PORTA AL CENTROSUD  – “Il maltempo sarà ancora in azione specie in mattinata, ma poi inizierà gradualmente ad allentare la presa con fenomeni in progressiva attenuazione. Entrerà inoltre aria gradualmente più fredda con quota neve in calo fin verso i 1500-1700m entro fine giornata. Piogge e temporali tuttavia si estenderanno a Nordest e Centrosud, già da giovedì notte, con rischio fenomeni intensi in particolare sui settori ionici di Sicilia, Calabria, sul Salento e sulle coste di Toscana e Lazio” – concludono da 3bmeteo.com

in collaborazione con 3bmeteo

È SUCCESSO OGGI...