Rai Uno, Prodigi – la musica è vita: serata evento dell’Unicef

0
Rai Uno, Prodigi – la musica è vita: serata evento dell’Unicef
Foto di Paolo Pizzi

ARTICOLI IN EVIDENZA

Una serata dedicata al talento dei bambini e a una associazione come l’Unicef che si occupa della loro tutela. È quella che andrà in onda sabato 19 novembre (con inizio alle ore 20.45) su Rai Uno, in collaborazione con Unicef ed Endemol Shine Italia. L’evento “Prodigi, la musica è vita” vedrà protagonisti 12 giovani artisti, cantanti, ballerini e musicisti che si esibiranno durante la serata, giudicati da una giuria composta da Eleonora Abbagnato, Andrea Griminelli e Gino Paoli, mentre la conduzione sarà affidata a Vanessa Incontrada.

Al vincitore di ogni categoria andrà una borsa di studio per continuare la formazione e migliorarsi nella propria disciplina. Insomma un investimento sul talento e la passione.
Nato da un format francese, Prodigi, non a caso, verrà messo in onda il 19 novembre, giornata mondiale dell’infanzia. «Quello di Prodigi – spiega il direttore di Rai Uno Andrea Fabiano – è un evento molto in linea con la natura della nostra rete, è un varietà, una esibizione di talenti di oggi che domani saranno ancora più prodigiosi. Sarà una serata in cui al centro ci saranno i sogni dei ragazzi, che si esibiranno sul palco e i sogni dei ragazzi meno fortunati, di cui ci parlerà l’Unicef. Una madrina come Vanessa Incontrada dà un’ulteriore tocco di calore, rendendolo in linea con il clima di Rai Uno».

«Per me è un onore essere affiancata ad un ente così importante come l’Unicef – prosegue Vanessa Incontrada -. Lavorare con i bambini non è semplice, devi essere tu ad adattarti ai loro tempi, io ho cercato di mettermi al loro servizio osservandoli e capendo i loro stati d’animo».

Durante la trasmissione poi, ambasciatori Unicef come Lino Banfi, Fedez, Noemi ed Elisa Di Francisca porteranno la propria testimonianza nelle varie attività compiute per conto del fondo delle Nazioni Unite. Per me è importante metterci la faccia – spiega il popolare attore Lino Banfi -. Io da sempre devo far sorridere le persone, ma lo faccio volentieri, è il mio modo per alleggerire le situazioni e per poi far pensare le persone. Sono ambasciatore Unicef da 16 anni, in Eritrea e Angola ho visto l’importanza del loro lavoro. Con loro tutto è trasparente, tutto viene usato per quello di cui c’è bisogno».

«Per noi è la prima volta che mettiamo in pratica questa iniziativa – spiega Giacomo Guerrera, presidente di Unicef Italia – e ringrazio Rai e Endemol Shine Italia per averci aiutato. Con i soldi che ricaveremo grazie agli sms e alle telefonate al 45566 realizzeremo dei nuovi progetti in Bolivia, Libano, Mozambico, Haiti e Paraguay».

Paolo Pizzi

È SUCCESSO OGGI...

Atac, dal primo settembre rinnovi tessera on line per le persone con disabilità

0
Dal prossimo primo settembre le persone con disabilità potranno ricaricare on line la tessera del proprio abbonamento. Non sarà più necessario, quindi, recarsi in biglietteria per l'acquisto, ma si potrà completare l'operazione...
Corea del Nord Trump

AMERICA 2020, BIDEN AVANTI DI 11 PUNTI SU TRUMP. IL PRESIDENTE BOCCIATO SULLA GESTIONE...

0
Joe Biden coore veloce sarebbe avanti di 11 punti su Donald Trump. Secondo un sondaggio di Wall Street Journal-Nbc, - riportato dal sito dagospia - l'ex vice «presidente ha il 51% dei...

Roma, denunciato per lesioni personali, minaccia aggravata e danneggiamento un 40enne romeno. Sequestrata una...

0
Nella giornata del 14 luglio scorso, gli agenti della Polizia di Stato del commissariato Villa Glori, diretto da Anna Galdieri, hanno effettuato un controllo nei confronti di un uomo sottoposto alla misura...

ANGUILLARA, SCIPPA DONNA E TENTA DI FUGGIRE SU SCOOTER RUBATO

0
I Carabinieri della Stazione di Anguillara hanno arrestato un cittadino albanese di 48 anni con l'accusa di rapina impropria e lesioni personali. Nel pomeriggio di ieri, nel parcheggio di un supermercato, l'uomo...

Coronavirus, oggi nel Lazio 9 contagi: scendono i ricoveri in terapia intensiva

0
“Oggi registriamo un dato di 9 casi. Di questi 8 sono casi di importazione: 5 casi hanno un link con voli di rientro dal Bangladesh già attenzionati, un caso di rientro dall’India...