Lazio, parte la campagna antinfluenzale

0
Lazio, parte la campagna antinfluenzale

ARTICOLI IN EVIDENZA

Parte dal policlinico Casilino la campagna regionale per promuovere il vaccino antinfluenzale nel Lazio. Protagonista è stato ieri proprio il presidente della Regione che si è sottposto personalmente al vaccino. «Tutti i segnali ci dicono che i virus che stanno arrivando sono molto combattivi e gravi rispetto agli anni precedenti, quindi: vacciniamoci» ha detto ieri il presidente della Regione Nicola Zingaretti, che si è vaccinato pubblicamente. «Siamo tra le Regioni che investono di più su questo e abbiamo le performance migliori – ha spiegato Zingaretti- Lo scorso anno è andata bene: a vaccinarsi sono state circa 850 mila persone, con un incremento del 2,4%. Ma noi vogliamo continuare su questa strada perchè vaccinarsi salva spesso la vita ed evita che il contagio si diffonda”.

Secondo gli esperti quest’anno l’attacco dell’influenza si preannuncia particolarmente aggressivo: il virus deriva infatti da tre ceppi diversi che provengono da Brisbane, Hong Kong e California. La Regione ha messo a disposizione oltre un milione di dosi di vaccino che vengono offerte gratuitamente attraverso i medici di Medicina generale, i pediatri di Libera scelta e le Asl. La Giunta per questa campagna ha stanziato circa 11 milioni di euro, mentre altri 9 sono stati impegnati per la vaccinazione antipneumococco. I medici che partecipano alla campagna sono circa 4.800, mentre i pediatri sono circa 800; sono attivi anche nei week-end e giorni festivi nei 20 ambulatori aperti a Roma e nelle province 365 giorni l’anno.

L’obiettivo di copertura che la Regione intende raggiungere, anche su indicazione del ministero della Salute, è del 75% sia sulla popolazione anziana che sulle categorie a rischio. Importante in questo contesto il ruolo svolto da 100 “medici sentinella” uniformemente distribuiti tra le Aziende sanitarie e coordinati a livello regionale. Oggi prende il via anche un Programma di vaccinazione anti-pneumococcico coniugato (PCV) 13-valente. Il programma sara” attivo tutto l”anno. In questo caso la Regione ha stanziato 9 milioni, 3 in più rispetto all’anno scorso. Nel Lazio è già attivo da alcuni anni un programma di vaccinazione con vaccino PCV 13-valente nei nuovi nati, che prevede la somministrazione di 3 dosi entro il secondo anno di vita e che ha consentito di raggiungere nel 2014 una percentuale di copertura superiore al 91%. Soddisfatto quindi il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, che ieri insieme al presidente del gruppo Giomi, Emmanuel Miraglia, hanno inaugurato il nuovo blocco operatorio del Policlinico Casilino di Roma.

«Oggi abbiamo vissuto una bella giornata per Roma e per il Lazio, perchè in questo Policlinico si è fatto un salto nel futuro nei termini di qualità sanitaria regionale- ha detto Zingaretti-. Abbiamo inaugurato un blocco con sei sale iper moderne, con le tecnologie più avanzate, in alcuni casi uniche nel panorama regionale. E hanno valenza doppia perchè collocate nella periferia romana».
GP

È SUCCESSO OGGI...