Zagarolo, tutto pronto per la Sagra dell’Uva

0
Zagarolo, tutto pronto per la Sagra dell’Uva

ARTICOLI IN EVIDENZA

Al via domani la 73ª “Sagra dell’Uva” di Zagarolo, dopo il  taglio del nastro a Piazza Marconi alle ore 19. Una sagra rinnovata con particolare attenzione prestata alle tradizioni e al folklore: ci saranno giochi popolari, mostre, esposizioni di mezzi agricoli d’epoca e moderni e dei materiali per la lavorazione del vino. Non mancherà la sfilata storica di cavalli, carri con le popolane e i contadini in vestiti d’epoca. Quindici saranno gli stand distribuiti tra Piazza Santa Maria e Via Calandrelli: ogni osteria sarà gestita da un’associazione locale e presenterà un proprio menu con musica popolare, folk o stornelli romani dal vivo. Non mancheranno inoltre esibizioni sportive e il mercatino dell’artigianato e dell’antiquariato.

La 73ª “Sagra dell’Uva” è una manifestazione interamente “verde”: tutte le osterie utilizzeranno materiale Mater-Bi per facilitare la raccolta dei rifiuti in un’ottica tesa alla sostenibilità e al basso impatto ambientale.

«Quello che si sta per aprire è un evento a cui tutta Zagarolo tiene in maniera particolare: passeggiare tra i vicoli la settimana precedente alla “Sagra dell’Uva” è un’emozione di colori e profumi – spiega il primo cittadino Lorenzo Piazzai. – Un ringraziamento particolare va a tutte le associazioni che hanno collaborato nell’organizzazione della sagra e soprattutto alla Pro Loco e all’Istituzione Palazzo Rospigliosi per aver cercato, come ogni anno, di inserire eventi collaterali alla sagra».

Le tematiche affrontate in questa edizione sono quelle della solidarietà, della condivisione e dell’inclusione: sarà presente uno stand del comune di Cave che potrà far conoscere le sue eccellenze, tra tutte le castagne. Attesissima la delegazione della città francese Six-Fours-Les-Plages, gemellata con Zagarolo.
«Domani tutte le associazioni che hnno contribuito all’organizzazione degli eventi di beneficenza a favore delle popolazioni colpite dal sisma di agosto scorso sono invitate all’inaugurazione – aggiunge Emanuela Panzironi, assessore alla cultura di Zagarolo. – Apriremo la Sagra di quest’anno nel clima di collaborazione che si è instaurato a Zagarolo, un filo conduttore di un percorso che aprirà la nostra cittadina al territorio, creando rete e promuovendo l’arte e la cultura prenestina. La “73ª Sagra dell’Uva” nasce, quindi, con l’intento di offrire un weekend aperto a tutti, dagli adulti ai più piccoli, esaltando le peculiarità di Zagarolo».

È SUCCESSO OGGI...

Magliana, roghi al campo rom: momenti di tensione

0
Incendio oggi alle 16 nell'area boschiva alle spalle del campo nomadi Candoni, a Roma. Le fiamme sono divampate anche all'interno del campo, coinvolgendo alcuni moduli abitativi vuoti. Secondo quanto si apprende, non...