Salvatore Romeo, un funzionario a capo della segreteria del sindaco Raggi

0

C’e’ ancora stand-by sulla nomina del capo gabinetto in Campidoglio, ma Virginia Raggi intanto ha scelto chi sarà il suo capo segreteria, si tratta di Salvatore Romeo, erroneamente definito dalle agenzie di stampa dirigente del Comune, ma a quanto risulta dalla sua scheda pubblicata sul sito del Campidoglio, semplice funzionario Esperto del Controllo Aziende Partecipate.
Nato nel gennaio del ’65, laureato in economia e commercio, il suo nome era circolato in queste settimane per diversi incarichi. Persona di fiducia della Raggi, oltre che una moglie impiegata a Risorse per Roma, vanta un curriculum di militanza nel Movimento 5 Stelle  da tempi non sospetti, distintosi anche per il suo attivismo nei tavoli di lavoro sul bilancio tenuti dai pentastellati prima delle elezioni.
Tra i suoi hobby elenca paracadutismo civile, attività subacquea, velistica e studio del mercato borsistico italiano ed internazionale. Romeo ebbe anche a collaborare con Raffaele Marra per i suoi 10 mesi di permanenza, quale dirigente dell’amministrazione Marino. E probabilmente fu proprio Salvatore ad indicare quel nome alla sindaca Raggi per l’incarico di vice con poteri di firma ove  Daniele Frongia avesse assunto il ruolo di capo di gabinetto. Ipotesi tramontata perché la legge Severino impedisce per almeno un anno di assolvere a tale ruolo a chi ha assolto al ruolo politico di ex consigliere come Frongia.
Di qui l’escamotage di far firmare gli atti allo stesso Marra, che dopo l’opposizione interna di una delle fazioni  del Movimento, dovette rinunciare all’incarico con relativo annullamento di determina da parte del sindaco. Tuttavia il rapporto amichevole e personale  fra il Marra e il Romeo non si sarebbe mai interrotto anche  dopo l’aspettativa chiesta da Raffaele che lo ha tenuto lontano dai palazzi capitolini per quasi due anni, ufficialmente allo scopo di completare un master universitario. Intanto la sindaca continua a lavorare per sciogliere il nodo capo di gabinetto. In pole position sempre Carla Raineri, magistrato chiamato dall’ex commissario Tronca a capo dell’ anticorruzione del Comune di Roma.
Giuliano Longo

LA RETTIFICA

Buona sera Giuliano Longo,

in merito all’articolo segnaliamo quanto segue e richiediamo una rettifica immediata:

– Salvatore Romeo non è sposato

– Daniele Frongia non è mai stato né inconferibile né incompatibile con il ruolo di capo di gabinetto, come si evince da tutti i pareri prodotti (vedasi l’ultimo dell’Anac, in allegato).

Dunque è falso scrivere “Ipotesi tramontata perché la legge Severino impedisce per almeno un anno di assolvere a tale ruolo a chi ha assolto al ruolo politico di ex consigliere come Frongia”.

Del resto, come capo di gabinetto, il sottoscritto ha avuto pieni poteri di firma, che peraltro ha esercitato.
Grazie, un saluto

Daniele Frongia

LA RISPOSTA DEL DIRETTORE LONGO 

In merito alla precisazione del vice sindaco Frongia, precisiamo che effettivamente il dottor Salvatore Romeo non è sposato ma la persona a cui facciamo riferimento nell’articolo e che lavora a Risorse per Roma risulta essere l’attuale compagna.

Giulano Longo

È SUCCESSO OGGI...