Rai Uno, doppio appuntamento con Il Grande Match: ospiti e sorprese

0
Rai Uno, doppio appuntamento con Il Grande Match: ospiti e sorprese

ARTICOLI IN EVIDENZA

Domenica è il grande giorno, quello della finale degli Europei 2016 e Flavio Insinna con il “Il Grande Match” tornano su Rai Uno con un doppio appuntamento, alle 17.35 e alle 23.10, per rivivere i momenti più importante dell’intero torneo.  Naturalmente, ad accompagnare il conduttore, l’intera squadra di opinionisti: Marco Tardelli, Arrigo Sacchi, Federico Balzaretti, Katia Serra, Ivan Zazzaroni, Gianni Cerqueti e Jacopo Volpi. Guidati nella parte tattica da Marco Mazzocchi, tracceranno un bilancio, commenteranno in studio i goal, le parate, i gesti, gli episodi salienti che hanno tenuto per giorni l’Italia con il fiato sospeso.

Grande attesa per i pronostici all’interno delle “buste” lasciate durante queste puntate da ospiti e opinionisti. Alle 23.10 “Il Grande Match” tornerà anche nella sua naturale collocazione per una serata che approfondirà i temi dell’intera giornata dell’Europeo di Francia, alla luce della finalissima tra Portogallo e Francia. Ospiti in studio, Nino Frassica e Cesare Bocci. Il Grande Match è un programma Rai1 e RaiSport, in diretta dall’Auditorium Rai del Foro Italico di Roma, ideato e scritto da Chicco Sfondrini e Giancarlo De Andreis con Nicoletta Berardi, Ermanno Labianca e Valerio Rosa. Produttore esecutivo, Fabio Placidi. La regia è firmata da Roberto Croce.

La finale di Euro 2016 Francia-Portogallo sarà inoltre in diretta in Ultra HD 4k al laghetto di Villa Ada: è l’iniziativa Rai per vivere in altissima definizione e gratuitamente tutte le emozioni dell’ultimo match dei Campionati europei di calcio oggi alle 21 negli spazi del festival “Roma incontra il Mondo – L’isola che c’e'”. Accanto a un maxischermo dove la partita sarà proiettata in alta definizione, postazioni di televisori consentiranno a tutti di “immergersi” nell’altissima qualità dell’Ultra Alta Definizione (4K). La partita sarà inoltre visibile da casa in Ultra HD agli utenti che hanno un televisore UHD e una CAM o un decoder 4k di tivù sat, sintonizzando il canale Rai4K al tasto 210 del telecomando tivù sat. Intanto l’allenatore della Francia, Didier Deschamps, ha detto ieri in conferenza stampa che i suoi giocatori sono consapevoli del “privilegio” di giocare una finale dell’Europeo 2016 in casa propria e ha affermato di non aver mai pensato ad un piano per fermare la superstar del Portogallo, Cristiano Ronaldo. “E’ una partita speciale, un privilegio, un’occasione unica. Questa finale è circondata da un contesto unico. I giocatori sono pronti a dare il cento per cento. Ci sono stati altri grandi sfide, ma nessuna quanto questa”, ha aggiunto il tecnico.

La Francia cercherà il quarto titolo della sua storia e il terzo di fronte ai propri tifosi dopo l’Europeo del 1984 e il Mondiale del 1998. “Vincere è ciò che conta nel calcio, non c’è niente di meglio che vincere”, ha detto l’allenatore francese, in carica dal 2012. Deschamps ha elogiato Cristiano Ronaldo, il miglior giocatore del Portogallo, ma ha detto che la nazionale lusitana ha altre armi pericolose oltre all’attaccante del Real Madrid. “Se c’è un piano ‘anti-Ronaldo’? Finora nessuno ha trovato la ricetta. Ha le caratteristiche di un atleta. E’ lì per un motivo”, ha scherzato Deschamps. “Ha due caratteristiche in cima alle altre: la velocità e il colpo di testa”.

“Il Portogallo non è qui per caso”, ha aggiunto l’allenatore quando gli viene chiesto se la Francia è favorita. Deschamps, che ha vinto la Coppa del Mondo del 1998 ed Euro 2000 come giocatore, ha ammesso che gli piacerebbe giocare la partita. “E’ diverso essere un allenatore. E’ molto meglio essere un giocatore. Sono un po’ frustrato di non potere essere lì sull’erba, e dover guardare la gara dalla panchina”.

È SUCCESSO OGGI...