Nuoto, Settecolli nel segno di Federica Pellegrini

0
Nuoto, Settecolli nel segno di Federica Pellegrini
Federica Pellegrini (Paolo Pizzi)

ARTICOLI IN EVIDENZA

Un Settecolli nel segno di Federica Pellegrini. La portacolori dell’Aniene archivia la tre giorni di nuoto della piscina del Foro Italico con l’oro nei 200 stile e l’argento nei 100, dimostrando un’ottimo stato di forma, che fa ben sperare per l’appuntamento con i giochi di Rio 2016.

A meno di 60 giorni dalle gare olimpiche, le sfide del “Settecolli” erano un banco di prova di altissimo livello per le gare che la nostra portabandiera affronterà in Brasile, e Federica ha risposto a modo suo, ritoccando il primato italiano nei 100 stile e segnando la seconda prestazione stagionale nei 200, dietro solo alla statunitense Katie Ledecky.

Spettacolare la sfida che ha visto affrontarsi nella “distanza regina” dei 100 stile la nostra Pellegrini e la campionessa olimpica della specialità, l’olandese Ranomi Kromowidjojo. Alla fine la vittoria è andata all’olandese, capace di imporsi in 53”14, appena 4 centesimi meglio di Federica, seconda in 53”18, nuovo primato italiano. Una Pellegrini che si mette il sigillo però nei 200 sl, vinti in 1’54”55.

Federica Pellegrini (Paolo Pizzi)
Federica Pellegrini (Paolo Pizzi)

«Ho chiuso in bellezza i miei appuntamenti prima dei Giochi e sono contenta di averlo fatto qua – commenta la portacolori di casa Aniene al termine dei 200 stile -. Per me è comunque una gara speciale e ho fatto ottimi risultati. Spero che questo mese di avvicinamento a Rio sia sereno come questi giorni. A tutto questo, aggiungo anche il fatto che farò la portabandiera per la cerimonia inaugurale. So che prima o poi il mio percorso finirà – termina Federica – però non adesso… Intanto sono concentrata per Rio».

Per il nuoto italiano ottime notizie arrivano da Arianna Castiglioni, seconda nei 100 rana con il tempo di 1’07”15, che vale la qualificazione per i Giochi di Rio, e dalla coppia del mezzofondo Gabriele Detti – Gregorio Paltrinieri, che si sono affrontati nei 400-800-1500 stile. Un duello che ha visto vincitore Gabriele Detti in due sfide su tre: si è aggiudicato 400 stile (3’44”21) e 800 (7’43”06) entrambe con il record della manifestazione; mentre Gregorio ha trionfato nei 1500 chiusi in 14’51”62.

Paolo Pizzi

È SUCCESSO OGGI...