Canale 5, arriva la nuova fiction Romanzo Siciliano: storia e cast

0
Canale 5, arriva la nuova fiction Romanzo Siciliano: storia e cast
Fabrizio Bentivoglio, Claudia Pandolfi e Filippo Nigro

ARTICOLI IN EVIDENZA

Romanzo Siciliano, la nuova fiction in onda su Canale 5 da lunedì 16 maggio, affronta in modo innovativo e asciutto il tema dei rapporti tra il bene e il male in una Sicilia inedita per luoghi, luce e inquadrature. Si tratta di una serie di Pietro Valsecchi, prodotta da TaodueFilm e diretta dal regista Lucio Pellegrini.

ROMANZO SICILIANO CAST

Otto puntate in cui saranno protagonisti Fabrizio Bentivoglio (per la prima volta nella sua carriera nel ruolo di detective), Claudia Pandolfi (magistrato inquirente), Ninni Bruschetta (boss latitante da vent’anni). È una sfida tra due uomini, il colonnello dei carabinieri Sergio Spada (Bentivoglio) e il mafioso Salvo Buscemi (Bruschetta), ricercato da vent’anni e di cui le forze dell’ordine non conoscono nemmeno il volto.

Accanto a Spada, una squadra d’élite dei carabinieri, composta da tipi umani diversi e ognuno con una difficoltà personale che si dipanerà nel corso delle puntate. Interessante anche il rapporto tra Bentivolgio e Claudia Pandolfi, magistrato spigoloso appena arrivato in Sicilia alle prese con un clima sociale a cui è del tutto impreparata.

E proprio la terra di Sicilia, la bellezza dei suoi paesaggi mozzafiato (Siracusa, Noto, Piazza Armerina, Taormina, Ortigia) rappresenta molto più che uno sfondo per la drammatica vicenda della caccia a un uomo perfido e invisibile scandita da storie di criminalità parallele al centro di ognuna delle otto puntate.

Un progetto originale proprio per queste scene, per l’ambientazione, una Sicilia bellissima, tra mare, campagne, città ricche di storia e tesori artistici, una terra dal sole accecante dove però le ombre della corruzione e del crimine organizzato sono sempre presenti.  

LA STORIA

La storia vede un colonnello dei carabinieri severo e rigoroso nelle indagini e con i membri della sua squadra, ma pronto ad ogni sacrificio per portare a termine la sua missione e, soprattutto, un tenero padre, vedovo, la cui figlia, Nora verrà gravemente colpita dalla cieca violenza della mafia. A partire da questo personaggio che verrà aiutato non solo nelle indagini, da un giovane e coraggioso magistrato, Emma La Torre (Claudia Pandolfi), si dipana un racconto in cui le dinamiche tipiche del poliziesco si intrecciano con la messa in scena di un mondo dove, dietro l’apparenza di rispettabilità, i tentacoli della criminalità hanno occupato i centri di potere politico ed economico. A completare il quadro di una serie avvincente e ricca di colpi di scena, i casi di puntata che ci mostreranno un’altra dimensione del crimine oltre a quella mafiosa, una dimensione fatta di passioni, gelosie, avidità. Solo un investigatore attento al lato umano e capace di comprenderne debolezze e motivazioni saprà risolverli con intuito e abilità. 

Una serie quindi che si presenta come un romanzo, in cui avranno largo spazio, oltre alla trama gialla, anche le relazioni tra i personaggi, in particolare quelli che compongono la squadra di carabinieri comandata da Spada, di ognuno dei quali si scoprirà la dimensione umana, tra debolezze e coraggio, oltre quella professionale. 

È SUCCESSO OGGI...

ROMA, RITROVA LA SUA BICICLETTA RUBATA SU UN PORTALE DI ANNUNCI ONLINE

0
Qualche giorno fa aveva sporto la denuncia di furto della sua bicicletta ma poi, sbirciando sul web in cerca di qualche offerta per acquistarne un’altra, l’ha ritrovata in vendita su un portale...