Il maestro Shi Yan Hui porta a Roma la cultura Shaolin

0
Il maestro Shi Yan Hui porta a Roma la cultura Shaolin

ARTICOLI IN EVIDENZA

In un mondo moderno sempre più frenetico e stressante la ricerca della forma fisica e della salute, del benessere interiore, del vigore e dell’equilibrio mentale sono ormai diventati una necessità essenziale per la qualità della vita. Una “nuova” frontiera del benessere arriva direttamente dalla sacra culla cinese del Kung Fu, il leggendario Monastero Shaolin, dichiarato dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità e noto in tutto il mondo per essere frequentato dai massimi esperti di arti marziali: si tratta delle metodologie Shaolin, ed in particolare del Kung fu Shaolin, una gamma di oltre trecento esercizi statici e dinamici che rappresentano la sintesi tra esercizio fisico e meditazione spirituale, tecniche di allenamento e pratiche capaci di apportare benefici innumerevoli per il benessere psicofisico e la cura di numerose malattie.

Da millenni alla base di una cultura tramandata dai monaci guerrieri del celebre tempio, gli insegnamenti dello Shaolin sono diffusi oggi in molti paesi nel mondo e promossi in Italia dal maestro Shi Yan Hui, monaco di 34ma generazione e unico rappresentante ufficiale per l’Italia della dottrina per conto dell’Abate Shi Yong Xing, che ne favorisce la pratica attraverso eventi e programmi di formazione e allenamento.

Domenica 8 Maggio a Roma il maestro Shi Yan Hui porterà i tesori e gli insegnamenti della cultura Shaolin all’interno del Festival dell’Oriente, il più importante evento italiano dedicato al mondo orientale ed a tutti i suoi aspetti tradizionali e moderni.

A LEZIONE DI SHAOLIN

Gli esercizi e gli allenamenti Shaolin sono da millenni alla base del benessere fisico e mentale ottenuto attraverso la pratica delle arti marziali (Wu), della meditazione (Chan) e dell’osservanza della medicina tradizionale cinese (Yi). Si tratta di una gamma vastissima di esercizi statici e dinamici (oltre trecento) con tecniche di allenamento adatte a uomini e donne di tutte le età. Secondo lo Shaolin l’allenamento fisico, come pratica costante, regola il corpo e migliora la salute, mentre la meditazione dirige il pensiero, disciplina la mente e la svuota da influenze inutili.

È l’energia donata dalla pratica delle tre discipline Shaolin che armonizza e riattiva il nostro sistema nervoso e neurovegetativo, sempre più persone nel mondo occidentale si rivolgono a queste pratiche capaci di donare l’armonia del corpo e della mente e che nessuna medicina moderna può dare: «Il mondo può trarre grande vantaggio dagli insegnamenti naturali dello Shaolin – spiega il maestro Shi Yan Hui – sono esercizi di meditazione in movimento che allenano spirito, mente e corpo come una cosa sola. Lo shaolin kung fu è una disciplina completa che fonde arti marziali, ginniche, terapeutiche e filosofiche, attraverso le quali si ripristina il naturale equilibrio tra corpo e mente e si aumenta l’energia interiore ed esteriore».

È SUCCESSO OGGI...