Carne, Coldiretti: «No allarmismi e regole da cambiare»

0
Carne, Coldiretti: «No allarmismi e regole da cambiare»

ARTICOLI IN EVIDENZA

«E’ necessaria un’operazione verità in difesa della carne italiana che primeggia nel mondo per qualità e sicurezza, grazie a un rigoroso sistema di controlli. L’allarmismo esasperato sui consumi e gli arrivi dall’estero di carne a basso prezzo, senza il valore aggiunto di sicurezza e sostenibilità, ha provocato la chiusura di 12mila stalle in Italia negli ultimi 5 anni. Solo nella provincia di Roma ci sono 2.500 allevatori che vivono un momento molto complicato pur avendo a disposizione il primo mercato agroalimentare d’Italia. Ciò significa che le regole non sono adeguate e vanno modificate: servono legalità e trasparenza per le aziende che fanno seriamente questo lavoro e sono sottoposte a severe norme di produzione che assicurano il benessere e la qualità dell’alimentazione degli animali. Un passo fondamentale e imprescindibile riguarda l’origine obbligatoria in etichetta». – Lo comunica David Granieri, presidente di Coldiretti Roma e Lazio.

È SUCCESSO OGGI...