Rai Uno, Non dirlo al mio capo: cast e storia della nuova fiction

0
Rai Uno, Non dirlo al mio capo: cast e storia della nuova fiction

ARTICOLI IN EVIDENZA

Ci sono cose che i capi non devono sapere. E questa lezione Lisa Marcelli l’ha imparata, almeno al 34° colloquio di lavoro non ha sbagliato nulla o quasi. È questo l’incipit della nuova serie tv “Non dirlo al mio capo”, targata Rai e LuxVide, prodotta da Matilde e Luca Bernabei, per la regia di Giulio Manfredonia.

NON DIRLO AL MIO CAPO CAST

Promette risate e divertimento questa fiction in sei puntate, dodici episodi (due a serata), che vede Vanessa Incontrada nei panni della protagonista Lisa Marcelli. Al suo fianco Lino Guanciale (Enrico Vinci), Chiara Francini (Perla), Giorgia Surina (Marta Castelli), Andrea Bosca (Fabrizio Del Corso), Federico Riccardo Rossi (Jacopo Forti), Gloria Radulescu (Claudia), Ludovica Coscione (Mia), Davide Pugliese (Giuseppe), Saul Nanni (Romeo) e Massimo De Francovich (Giusto Vinci).

Nella fiction ci sarà anche Beppe Convertini nel ruolo di Lorenzo, un uomo che si occupa di volontariato e che Lisa incontra in uno speed date (gioco in cui si incontrano i single a caccia dell’anima gemella). La fiction è cominciata giovedì sera con buoni ascolti, le due puntate hanno registrato oltre 6 milioni di telespettatori. Ora il difficile sarà riconfermarsi nelle prossime puntate.

LA STORIA

La storia narra quindi di una giovane donna che prova a entrare nel mondo del lavoro dopo essere rimasta vedova. Lisa ha poco più di 30 anni, ha perso il marito da sei mesi e ha due figli da mantenere e troppi debiti da pagare (il marito l’ha tradita e l’ha lasciata in un mare di guai). Si finge quindi giovane donna in carriera, praticante in uno studio legale del cinico ma affascinante avvocato Enrico Vinci. Lisa fa la parte quindi di una single incallita e si divide in due, fa la doppia vita: ma per quanto tempo riuscirà a mantenere il suo segreto sul lavoro? Lisa-single e Lisa-mamma convivono ma non per molto.

Per farsi assumere Lisa ha mentito al suo capo che detesta i bambini, ma è un gran bell’uomo. Ma lo studio sembra più «una gabbia di matti, che un posto di lavoro» dice la stessa protagonista. Ma questa esperienza non solo porta Lisa a riflettere, ma anche a ritrovare fiducia in se stessa e l’amore. Accanto a Lisa c’è Perla, la sua vicina di casa un po’ eccentrica che la aiuta con i bambini: Giuseppe e Mia.

È SUCCESSO OGGI...