Ater Roma, il destino appeso al tavolo tecnico del 28

0
Ater Roma, il destino appeso al tavolo tecnico del 28

ARTICOLI IN EVIDENZA

L’Azienda territoriale per l’edilizia residenziale del Comune di Roma (Ater) è tecnicamente fallita anche se per il mese di aprile gli stipendi verranno ancora pagati. I guai erano cominciati quando il 7 aprile quando Equitalia ha pignorato i conti dell’azienda per mancato pagamento dell’Ici e dell’Imu per 72 milioni di euro. Ma la botta è arrivata quando il commissario del Campidoglio, Francesco Paolo Tronca ha richiesto il rientro del debito accumulato nei confronti del Comune che secondo i sindacati ammonterebbe a 500 milioni oltre i  260 nei confronti di vari fornitori fra i quali Acea e Ama.

A RISCHIO ACQUA LUCE E GAS

Debiti che mettono a rischio l’erogazione di gas, acqua e luce nelle case popolari. Nei giorni scorsi il segretario della Cisl Cosentino denunciava preoccupato che 470 dipendenti rischiavano lo stipendio «con migliaia di inquilini in alloggi senza manutenzione, in un patrimonio abbandonato che genera solo costi. Se la politica ritiene di adottare canoni sociali fino a 7,50 euro senza verifícarne la sostenibilità economica e in taluni casi forse anche il mantenimento dei requisiti all’occupazione, la politica deve assumersi l ‘ onere di una soluzione ad un problema da essa stessa generata», aggiungeremmo noi, con la connivenza dei sindacati. L’azienda della Regione Lazio fornisce un servizio al Comune di Roma che interviene nella sua gestione in alcune voci determinanti come l’indicazione di chi merita un alloggio pubblico e chi no. Ma questo crea anche contrasti fra la Regione che cerca di rimettere a posto i conti e il Comune che vuole incassare quanto gli spetta.

TAVOLO TECNICO IL 28 APRILE

Venerdì pomeriggio il commissario straordinario di Ater Giovanni Tamburino assicurava l’erogazione degli stipendi almeno per il mese di aprile, ma si attendono decisioni dal prossimo tavolo tecnico convocato per il 28 aprile quando si incontreranno i sindacati e l’assessore regionale al Patrimonio, Fabio Refrigeri. Al tavolo parteciperanno anche Silvia Scozzese, commissaria del debito pregresso di Roma ed Equitalia. I tentativi di riforma della Regione sino ad ora non hanno portato risultati perché l’ente che dovrebbe incassare gli affitti degli inquilini delle case popolari sconta mancati introiti a causa delle morosità che ammontano a 500 milioni di euro, visto che quasi un inquilino su due non paga o paga con ritardo.

È SUCCESSO OGGI...

Roma, prosegue la lotta allo spaccio di sostanze stupefacenti da parte della polizia: 13...

0
I poliziotti del commissariato Trastevere hanno denunciato, in stato di libertà, un minorenne che, in Piazza San Cosimato, è stato trovato in possesso di 0.9 grammi di marijuana e 21 grammi di...

Coronavirus, in Serbia le bugie di stato

0
Da Belgrado Antonela Riha per Obc (Osservatorio Balcani e Caucaso, periodico on line) scrive che a più di tre mesi dall’annucio dell’epidemia di coronavirus, in Serbia si registra un drammatico aumento di...