Rai Due, The voice of italy: Knockout tra proposta di matrimonio e perle di saggezza

0
Rai Due, The voice of italy: Knockout tra proposta di matrimonio e perle di saggezza

ARTICOLI IN EVIDENZA

Continua la ricerca della voce più talentuosa a The Voice of Italy, dopo sei entusiasmanti Blind Auditions e due Battle,  durante le quali si è svolta la sfida diretta a tre, nella puntata di mercoledì i  coach Raffaella Carrà, Dolcenera, Emis Killa e Max Pezzali hanno scelto i loro preferiti nel primo dei due appuntamenti con i Knockout, terza fase della gara.

VERSO THE VOICE LIVE

Sono passati per il team Dolcenera la romana Giorgia Alò (foto) ed Edith Brinca, per il team Killa Charles Kablan e Giuliana Ferraz, per il team Carrà Samuel Pietrasanta e Foxy Ladies, per il team Pezzali Elya Zambolin e iWolf. Tra gli esclusi spiccano il rocker Ivan Giannini, il neomelodico napoletano Giuseppe Giordano, l’eclettico Cristiano Carta e Manuel  Aspid, che ha sorpreso tutti con la sua interpretazione.

SIAMO DONNE

Tra citazioni varie, scelte sofferte e controverse, balletti improvvisati dei coach e lunghe indecisioni si è svolta una puntata tutta al femminile. Con la sola eccezione della sfida fra Alessia Langella e Samuel Pietrasanta, tutti i Knockout che prevedevano scontri tra talenti di sesso diverso sono stati vinti dalle donne, un trionfo accentuato da un fuori programma davvero speciale: la proposta di matrimonio lesbian in diretta a una delle tre Foxy Ladies. La più stupita proprio la Carrà «non ho mai visto fare una carrambata di questo tipo con tutte le esperienze che ho avuto» mentre Dolcenera urla «Siamo oltre!» e il pubblico si commuove.

PERLE DI SAGGEZZA

Come d’obbligo anche in questa puntata non sono mancate battute e frecciatine tra i coach, la Raffa accusa Max di rubare tutte le coreografie, Dolcenera a proposito del derby di Puglia fra Giuseppe e i Wolf dice «o  Max sceglie il più simile a lui oppure il più simile a chi vorrebbe essere». Le scelte fatte da Emis e Raffaella una tendenza “trasversale”, mentre lui sembra optare per voci più tradizionali, lei si orienta verso talenti a tutto tondo in grado di fare show. I due nel corso del programma hanno anche sfornato perle di saggezza tipo “cantare una canzone è come guidare una moto qualcuno rimane aggrappato e qualcuno la domina” (Emis) o citazioni shakespeariane “la vita è un giardino e il giardiniere è la nostra volontà” (Carrà). Ma forse le uniche parole che susciteranno polemiche le ha pronunciate il talent escluso Ivan Giannini: «Io credo che l’Italia sia un paese poco coraggioso nelle scelte musicali».

Accedono ai Live:

TEAM CARRÀ: Samuel Pietrasanta (Catania) con “Losing my religion” dei R.E.M.; Sorelle Baccaglini (Villanova del Ghebbo, RO) con “Roma Bangkok” di Baby K feat. Giusy Ferreri

TEAM DOLCENERA: Giorgia Alò (di Londra, nata a Roma) con ”Fast car” di Tracy Chapman; Edith Brinca (di Iasi, Romania, vive a Verbania) con “Skinny love” di Bon Iver

TEAM KILLA: Giuliana Ferraz (Bollate, MI) con “Bang bang” di Nancy Sinatra; Charles Kablan (ivoriano, vive a Seriate, BG) con “Lay me down” Di Sam Smith

TEAM PEZZALI: Elya Zambolin (Monselice, PD) con “Per me è importante” dei Tiromancino; iWolf (Cristina De Vita e Michele Bonfitto, Foggia) con “Rock ‘N’ Roll Robot” di Alberto Camerini

La sfida decisiva per i Live si accenderà nell’ultimo Knockout di mercoledì 27 aprile, restano solo 8 posti per i Talenti che vogliono coronare il proprio sogno.

Francesca Meucci

È SUCCESSO OGGI...