Sulle vie dell’accoglienza: a Roma 24 ore a piedi con il “Trekking interreligioso”

0
Sulle vie dell’accoglienza: a Roma 24 ore a piedi con il “Trekking interreligioso”

ARTICOLI IN EVIDENZA

Il pranzo con il parroco Don Pietro e i poveri a Sant’Eustachio, la visita al Centro Astalli per essere accolti dai rifugiati politici, una grande festa buddista, le meditazioni Yoga nel cuore della notte, e tante altre testimonianze di accoglienza e dialogo per unire le tante religioni presenti a Roma nel segno del dialogo.

SABATO E DOMENICA IL TREKKING INTERRELIGIOSO

Sono solo alcune delle tappe che toccherà il trekking interreligioso “Camminando Insieme per 24h perché errando … si impara”,  seconda edizione del l’evento realizzato a Roma dall’associazione Pontieri del Dialogo. Il Trekking Interreligioso (promosso da Federtrek con il Patrocinio del ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, Municipio I Roma Centro e Biblioteche di Roma) inizierà sabato 23 aprile alla Basilica di Sant’Eustachio alle ore 12, passerà per luoghi come la sede dell’Esercito della Salvezza, il convento francescano di San Francesco a Ripa, la chiesa di Sant’Anastasia al Palatino aperta 24 ore su 24 dal 2001 per l’adorazione continua.

24 ORE A PIEDI NEI LUOGHI DELLE RELIGIONI

Il percorso dei “pontieri del dialogo” terminerà dopo 24 ore, domenica 24 aprile a mezzogiorno, nei giardini  del Galoppatoio di Villa Borghese dove è allestito il “Villaggio per la Terra” in occasione dell’Earth Day“Abbiamo pensato a questa camminata lunga 24 ore per le strade di Roma, per avvicinare insieme, tappa dopo tappa, i luoghi di culto e i momenti di preghiera delle tante fedi che convivono nella Capitale, ha dichiarato il Presidente dell’associazione Pontieri del Dialogo Andrea Fellegara.

NOTTE E GIORNO TAPPA DOPO TAPPA

Un lungo tempo diurno e notturno alla scoperta dell’altro, per costruire ponti per il dialogo e argini contro la paura, e perché camminando per molte ore consecutivamente si percepisce in maniera profonda l’importanza di bussare ad una porta ed essere ospitato in qualunque ora del giorno o della notte”. L’associazione “Pontieri del dialogo” ricorda che la camminata è totalmente gratuita e che è possibile partecipare anche solamente a uno o più tratti del cammino presentandosi nei luoghi e orari indicati. Per partecipare all’iniziativa, scrivere a info@pontierideldialogo.org e on-line su http://www.pontierideldialogo.org/?p=1086.

È SUCCESSO OGGI...