Friuli chiama, Roma risponde: Laura Bortolotto in concerto per il 2769° Natale

0
Friuli chiama, Roma risponde: Laura Bortolotto in concerto per il 2769° Natale

ARTICOLI IN EVIDENZA

È la giovane violinista Laura Bortolotto, friulana classe 1995, a omaggiare la Capitale nel giorno del 2769° Natale di Roma con un concerto che dà il via al progetto “Friuli in Musica”, promosso dal CIDIM (Comitato Nazionale Italiano Musica) e dalla Fondazione CRUP (Cassa di Risparmio di Udine e Pordenone).
Avviato per promuovere gli astri nascenti friulani della musica contraddistintisi per la loro espressione artistica e per aver raggiunto risultati significativi, “Friuli In Musica” nasce dalla cooperazione della Fondazione CRUP con il CIDIM e la collaborazione del Conservatorio Jacopo Tomadini di Udine. “Friuli In Musica” intende valorizzare le eccellenze friulane, cui viene offerta la possibilità di esibirsi e farsi conoscere in prestigiose sedi e città in Italia e all’estero creando così concrete opportunità per il loro futuro lavorativo nel campo della musica.

Il progetto è stato presentato mercoledì alla presenza di GIANNI TORRENTI, assessore alla Cultura, Sport e Solidarietà della Regione Friuli-Venezia Giulia e presidente del tavolo degli assessori regionali alla cultura, VALERIO TONIOLO, membro del consiglio di presidenza dell’AGIS e presidente della commissione di valutazione dello spettacolo dal vivo sezione musica, EMANUELA CURNIS, capo del IV Ufficio – Promozione culturale, Istituti Italiani di Cultura del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, LIONELLO D’AGOSTINI, presidente della Fondazione CRUP, OLDINO CERNOIA, vicepresidente della Fondazione CRUP, LUCIO FUMO, presidente del CIDIM e FRANCESCANTONIO POLLICE, vice presidente del CIDIM.

A sua volta Friuli in Musica s’innesta nel più ampio quadro dell’iniziativa nazionale “Circolazione Musicale in Italia” e di quella internazionale “Suono Italiano” promosse dal CIDIM e articolate in proposte concertistiche diversificate per generi musicali e formazioni strumentali. Partner d’elezione per questo progetto sono in Italia prestigiose associazioni concertistiche sostenute dal MiBACT (Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo) e all’estero gli Istituti Italiani di Cultura, rappresentanti istituzionali della promozione culturale del nostro Paese nel mondo, le rappresentanze diplomatiche e organismi artistici internazionali.

Fino a dicembre 2016 le altre date del progetto all’estero toccheranno Paesi come Albania, Argentina, Bulgaria, Cile, Germania, Grecia, Irlanda, Stati Uniti e Turchia. In Italia, invece, i concerti dopo quello di Roma si terranno anche in Calabria e in Abruzzo.
“Da anni – dichiara Lucio Fumo, presidente del CIDIM – siamo impegnati nella promozione dell’eccellenza della musica italiana, non soltanto nel nostro Paese, ma in tutto il mondo. Il progetto Friuli in Musica nasce grazie al lavoro svolto in sinergia con la Fondazione CRUP proprio per dare a tanti musicisti friulani la possibilità di mettere in mostra il proprio talento. Siamo inoltre contenti di dare il via a questo progetto partendo da Roma, proprio nel giorno del suo compleanno”.

“Friuli in Musica è un’iniziativa di carattere straordinario – osserva il Presidente della Fondazione CRUP, Lionello D’Agostini – non solo per la sua dimensione internazionale, ma anche perché diventa un volano per promuovere la cultura e la musica del Friuli, e al contempo contribuisce a “fare rete” con l’estero e a rafforzare il legame con le realtà friulane sparse in tutto il mondo.  Siamo felici di poter offrire ai giovani talenti musicali friulani la possibilità di esibirsi e di farsi conoscere anche all’estero, creando in tal modo delle concrete opportunità per il loro futuro lavorativo nel campo della musica”.

È SUCCESSO OGGI...