Dolcenera, identikit di un personaggio istrionico: ecco il segreto del suo successo

0
Dolcenera, identikit di un personaggio istrionico: ecco il segreto del suo successo
Dolcenera

ARTICOLI IN EVIDENZA

E’ irresistibile. Anzi, no, disarmante. Ha un potere di scuotere i nervi al prossimo incomparabile, però lo sa e se ne frega. Un esempio: della ospitata di sabato a Tv Talk twitto carinamente “dov’è l’esorcista? È arrivata Dolcenera” e lei mette mi piace. Da brava egocentrica ed ex tennista, lei non si mette in competizione con gli altri e non se la prende: lei c’è, a prescindere.

DOLCENERA, IL PERSONAGGIO

Non è di quelle antipatiche naturali, tipo Arisa – quelle che se la tirano non si capisce perché e non fanno mai uno sforzo per essere vagamente gradevoli. Dolcenera è sorridente ma impetuosa, soltanto che la sua voglia di piacere è inferiore a quella che ha di esprimersi liberamente. Quindi parla, straparla, si agita … si sbraccia, direi, con i suoi caratteristici arti nerboruti. Diciamo che la sua fisicità muscolosa unita alle mises sexy-sbrelluccicose e al suo sbracarsi sulla poltrona, rotolare a terra e dimenarsi vario ne fanno quasi una figura circense. Quando non indulge in smorfie di disgusto o scoppia in un pianto a dirotto. La fotografia gliel’ha scattata Emis Killa: “E’ una sceneggiata napoletana. Sembra di essere in un film di Merola”.

PICCOLINI…

Quando mercoledì scorso, al momento dei knock out, c’è stata l’esclusione  di Domenico “Derek” Caringella e Danylo Palyeyev Barmansky a favore di Joe Croci, la cantante è scoppiata a piangere, confidando nello “steal” di Emis Killa a salvarne almeno uno. “Erano i miei piccolini. Questi due non li vedevo proiettati in una vita senza questo (ndr la musica). Erano i miei bambini e li volevo tutti e tre”. La Manu salentina non ci risparmia alcun registro drammatico e alla fine il rapper è sbottato. Come avrebbe fatto chiunque di fronte a tanta esagerazione emotiva.

…E PATATONI

Ma il “nervo scoperto” di Dolcenera è il segreto del suo successo: 150mila seguaci su Twitter, tutti appellati “patatoni”. Il tubero come appellativo è il suo marchio di fabbrica, come non ha mancato di osservare la brava Lucia Ocone nella sua imitazione. Insomma, attendiamo con ansia la prossima puntata (mercoledì 13 aprile ndr), per scoprire insieme a Max Pezzali “detective” chi sia la collega invidiosa citata nella scorsa puntata. Lontani i tempi di Music Farm, quando ancora era una ragazzotta timida e un po’ impacciata davanti alle telecamere. Noi ci chiediamo se questo essere così tanto “personaggio” di Dolcenera non distolga l’attenzione dal suo essere musicista. Al pubblico l’ardua sentenza.

Angela De Vito

È SUCCESSO OGGI...