The voice of Italy, finisce alle Battle l’avventura di Sara Caratelli di Colleferro (VIDEO)

0
The voice of Italy, finisce alle Battle l’avventura di Sara Caratelli di Colleferro (VIDEO)

ARTICOLI IN EVIDENZA

A The Voice of Italy la colleferrina Sara Caratelli si ferma dopo la prima serata di Battle. La cantante non ha superato una gara a tre insieme ad Alice Paba e Agata Aquilina del Team di Dolceneram preparate anche dallo special coach Giorgio Moroder. La canzone scelta per la loro esibizione era “Svalutation” di Adriano Celentano, e Dolcenera ha voluto premiare «l’artista che ha lasciato da parte i virtuosismi vocali per concentrarsi sul testo e sul significato». Con questa motivazione ha passato il turno Alice Paba.

GUARDA IL VIDEO DELLA BATTLE

Sara Caratelli non è stata salvata nemmeno dallo steal che potevano esercitare gli altri cantanti coach e quindi ha salutato il programma. La 25enne studentessa di lingue si è presa già la sua bella soddisfazione superando le blind e su chi non credeva che ce la potesse fare.

Svalutation non era un pezzo adatto a lei, ma si è messa in gioco con coraggio e Dolcenera le ha suggerito di giocare con la sua ironia. Una battle difficile, con tre bei talenti, Sara non farà più parte del programma e del team Dolcenera, ma sul palco di The Voice la sua bella vittoria l’ha comunque ottenuta.

LA SCHEDA DI SARA CARATELLI

Arriva a “The Voice” su consiglio della sua amica Francesca, in un periodo in cui aveva deciso di aver chiuso con la musica e con il canto. Studia “Lingue” alla Sapienza e lavora come commessa in una gioielleria, dà ripetizioni o dà una mano nella pizzeria del suo paese. Non ha un gruppo, canta come sostituta nei locali o corista. Inizia a cantare da piccola, suona prima piano e chitarra, poi si dedica al canto. Contemporaneamente segue lezioni di danza classica. Vince alcuni concorsi canori, si esibisce al “Festival dell’Italia in musica” trasmesso dalla rete locale Gold Tv e partecipa al programma “A Voice for music”.

Per la sua Blind Audition canta “Mi Tierra” di Gloria Estefan. Si girano tutti e 4 i Coach. Sceglie il #TeamDolcenera

Quando hai cantato la tua prima canzone? «A 3 anni, non sapevo nemmeno leggere, ho imparato a memoria le parole e le ho sbagliate tutte».

 Di chi avevi il poster in camera da adolescente? «Il poster di Ricky Martin».

La canzone che canti sotto la doccia? «La doccia mi ispira sempre qualcosa di napoletano, canto quindi Caruso e Malafemmena».

È SUCCESSO OGGI...