Tumori della pelle, al S. Gallicano tecnologia d’avanguardia

0
Tumori della pelle, al S. Gallicano tecnologia d’avanguardia

ARTICOLI IN EVIDENZA

Un microscopio confocale di ultimissima generazione è da pochi giorni in funzione presso il S. Gallicano. Si tratta è uno strumento scientifico che si basa su una tecnologia volta ad accrescere sensibilmente la risoluzione spaziale del campione di tessuto da analizzare. La nuovissima attrezzatura presenta un software integrato alla valutazione demoscopica in grado di ottimizzare la qualità delle immagini e consentire la valutazione di tumori di maggiori dimensioni. L’Istituto San Gallicano è uno dei pochissimi centri in Europa e unico nel Lazio ad avere in dotazione tale attrezzatura. La sua acquisizione rientra nel programma di potenziamento tecnologico della strutture ospedaliere varato dall’esecutivo della Regione Lazio.
Il nuovo strumento scientifico permette inoltre più facili collaborazioni internazionali da parte dello storico Istituto romano. “Negli ultimi anni – come precisa una nota dell’Istituto – l’esperienza in campo microscopico confocale dell’Isg è cresciuta enormemente. Nel biennio 2013-2014 sono stati valutati circa 1000 pazienti affetti sia da tumori cutanei che da malattie infiammatorie della pelle, più di 60 sono state le pubblicazioni scientifiche. Le collaborazioni internazionali hanno reso possibile la realizzazione di progetti di ricerca insieme ad Istituti come il Dermatology Research Center dell’University of Queensland in Australia e il Memorial Sloan Ketteing Cancer Center di New York, USA. Una parte del lavoro con l’università australiana ha avuto come focus l’ottimizzazione di una metodica di “micro biopsia” microinvasiva, in grado di prelevare piccoli campioni di cute (circa 2000 cellule) per lo studio della genetica e biochimica delle lesioni cutanee. In questo ambito il contributo dell’Isg è stato particolarmente significativo con l’invenzione e realizzazione di un “apparecchio” per la guida della “micro biopsia” senza dolore e esiti cicatriziali. tramite l’utilizzo della microscopia confocale”. “La straordinaria disponibilità di nuove tecnologie da parte dell’University of Queensland associata alla  profonda conoscenza della microscopia confocale sviluppata negli anni dal nostro Istituto ha dato vita ad un binomio di collaborazione altamente proficuo – precisa Enzo Berardesca, Direttore della Dermatologia Clinica ISG. – Ci sono ottime possibilità di ulteriori sviluppi che porteremo avanti anche con altre realtà internazionali come il Memorial Sloan Ketteing Cancer Center di New York.”

[form_mailup5q lista=”regione lazio”]

È SUCCESSO OGGI...