Minacce al direttore dell’ospedale San Camillo

0
Minacce al direttore dell’ospedale San Camillo

ARTICOLI IN EVIDENZA

Al S. Camillo torna a far capolino l’intimidazione probabilmente come forma di protesta contro le nuove fasce orarie di servizio che di fatto producono una contrazione degli straordinari. Ieri mattina l’autista del Direttore generale ha trovato la vettura di servizio  con tutti e quattro i copertoni della ruote squarciati.  Un lavoro fatto con grande determinazione visto che ogni pneumatico  aveva  sulla spalla esterna un taglio profondo e lungo 3/4 centimetri. L’auto era parcheggiata nell’area coperta riservata la personale.  Stesso danno è stato prodotto a danno   della vettura di proprietà privata  del dirigente coordinatore dei servizi  di trasporto interno all’Azienda.   Sul fatto  , inquietante perche fa ripiombare l’atmosfera interna al grande ospedale romano, agli anni 80/90 quando  il vocabolario dell’intimidazione  verso i dirigenti dell’ospedale era lessico  e prassi quotidiana , il Direttore generale Antonio   D’Urso ha presentato  denuncia all’autorità giudiziaria.

ZINGARETTI – Solidarietà al  Dg del S. Camillo è stata espressa dal presidente della Regione Nicola Zingaretti:”Si tratta di un atto di sabotaggio inqualificabile  che condanno con fermezza. E’ frutto di intolleranza e assoluta mancanza di rispetto nei confronti di chi svolge con dedizione e professionalità il proprio lavoro e di chi ha rinunciato alla cultura del dialogo e del confronto. E’ bene si sappia chi ricorre  alle minacce e all’intimidazione non otterrà alcun risultato se non l’isolamento. Sono certo che il dg D’Urso non si lascerà intimidire, continuando a confidare nel dialogo per fare al meglio il proprio dovere, nell’interesse dei lavoratori e dei cittadini”

È SUCCESSO OGGI...