Orrore a Roma, 2 sorelle sequestrate e chiuse in un furgone per oltre un mese

0
Orrore a Roma, 2 sorelle sequestrate e chiuse in un furgone per oltre un mese

ARTICOLI IN EVIDENZA

Orrore nella capitale. Strappate alla loro famiglia in Germania e private dei documenti, sono state tenute letteralmente sotto sequestro per più di un mese a Roma.
Protagoniste della vicenda, loro malgrado, due giovani sorelle di etnia rom liberate ieri mattina dagli agenti dalla Polizia di Stato del Commissariato San Lorenzo.
Le indagini degli investigatori – diretti dal dr.ssa Giovanna Petrocca –  sono iniziate ieri mattina quando si è presentato negli uffici di Polizia il padre delle due ragazze, il quale ha raccontato l’accaduto.
A distanza di pochi giorni tra il 25 ottobre e i primi di novembre infatti, alcuni uomini conosciuti – anche loro di etnia rom – si erano presentati in Germania “prelevando” e portando via contro la propria volontà le sue due figlie, una delle quali peraltro minorenne ed in stato interessante.
Una delle ragazze è riuscita pochi giorni fa con una telefonata ad avvertirlo; partito immediatamente dalla Germania, l’uomo si è rivolto alla Polizia.
Gli investigatori non avendo molti elementi su cui lavorare, hanno concentrato la loro attenzione nella zona del Verano, unico spunto che il padre era riuscito a carpire dalle poche parole della figlia.
Gli agenti hanno così effettuato una serie di appostamenti e controlli in alcuni insediamenti rom sulla via Tiburtina riuscendo a rintracciare le due giovani vittime che erano in “forzata” compagnia dei due aguzzini descritti dal padre; immediatamente fermati e identificati, sono stati trovati in possesso dei documenti d’identità delle due ragazze.
Un terzo è stato invece rintracciato poco dopo, sempre su via Tiburtina, mentre tentava di fuggire.
Le giovani, ricongiuntesi al padre, hanno raccontato di essere state sequestrate e chiuse a chiave dentro un furgone parcheggiato nei pressi del cimitero del Verano. Dalle verifiche – ancora in fase di definizione – è emerso che tra le vittime e i rapitori ci fossero state in passato relazioni sentimentali.
All’interno del furgone e di altre autovetture in possesso dei tre uomini sono stati trovati e sequestrati numerosi coltelli, cacciaviti, martelli e altri oggetti atti allo scasso.
Identificati i tre sono stati sottoposti a fermo di indiziato di delitto per sequestro di persona, oltre che denunciati per ricettazione e possesso ingiustificato di grimaldelli.

[form_mailup5q lista=”newsletter generale”]

È SUCCESSO OGGI...

NETTUNO, ENNESIMO DELFINO RITROVATO MORTO SULLA SPIAGGIA

0
Risale alla mattinata di ieri la notizia dell'ennesimo ritrovamento di un esemplare di delfino morto sulle spiagge del litorale romano. Si tratta questa volta di un esemplare di stenella striata ed il rinvenimento...

16enni uccise a Roma, rito abbreviato per Genovese. Mamme: «Speravamo di poterlo guardare negli...

0
"Per noi è una sofferenza che si rinnova tutti i giorni. Il fatto che Pietro Genovese non fosse in aula un po' ci ha deluso, speravamo almeno di poterlo guardare negli occhi....

SANITA’. LEONORI: PRESENTATA NEL LAZIO LEGGE PER SICUREZZA TATUAGGI

0
"Dopo mesi di incontri e approfondimenti, questa settimana abbiamo formalizzato la presentazione della proposta di legge per le 'Disposizioni relative alle attivita' di tatuaggio e piercing'. Il tatuaggio spesso viene visto solo...

LA PROCURA ROMA SEQUESTRA SEZIONE DEL TMB DI ROCCA CENCIA

0
La Procura di Roma ha stabilito ilsequestro di una parte del Tmb Rocca Cencia di Ama e hacontestualmente nominato amministratore giudiziario PierluigiPalumbo, attualmente amministratore giudiziario anche del Colarie quindi anche dei due...

Approfitta della prova della palestra per rubare negli spogliatoi

0
Ha approfittato di una seduta di prova in palestra per poter fare, indisturbato, razzia negli spogliatoi.Qualcosa pero' e' andato storto perche', una volta sorpreso, e' stato arrestato dai Carabinieri del Nucleo Roma...