Le drogava e violentava durante il colloquio di lavoro: fermato 63enne

0

Violenza sessuale, rapina aggravata, lesioni aggravate, furto e utilizzo indebito di carte di pagamento. Con queste pesanti accuse i carabinieri hanno hanno notificato un’ordinanza di custodia cautelare in carcere a un ex fotografo romano di 63 anni.

LA TRAPPOLA – L’uomo, già conosciuto dalle forze dell’ordine, adescava donne tramite annunci su internet con cui prospettava la possibilità di lavorare come hostess e accompagnatrici di clienti facoltosi. Le incontrava nelle camere di eleganti hotel situati nelle città di Roma e Milano dove, per eludere i controlli della reception, raggiungeva le vittime direttamente in camera. Lì, dopo una chiacchierata preliminare ove si fingeva persona facoltosa, in grado di dare lavoro, le drogava, le violentava e le derubava.

LE INDAGINI – A novembre del 2013, fu incastrato da una donna dell’Arma dei carabinieri che, fingendosi interessata all’annuncio, lo incontrò e lo ammanettò. Le indagini dei carabinieri della stazione Prati sono proseguite e i casi accertati, ad oggi, da dieci di due anni fa sono passati a ben 27. Le vittime, tutte donne, prevalentemente provenienti da città del nord o straniere ma accomunate dal bisogno di guadagnare, o in cerca di fama, si fidavano del 63enne che si spacciava come uomo con importanti influenze nel mondo dello spettacolo. A seguito della conclusione delle indagini, i militari hanno chiesto e ottenuto l’ordinanza restrittiva, da parte del tribunale di Roma, notificata all’uomo nel carcere di Regina Coeli dove è attualmente detenuto.

 

[form_mailup5q lista=”prati”]

È SUCCESSO OGGI...