As Roma, ve lo ricordate Nakata? Ecco cosa fa adesso

0
As Roma, ve lo ricordate Nakata? Ecco cosa fa adesso

ARTICOLI IN EVIDENZA

Quanti di voi si ricordano di Hidetoshi Nakata? Il calciatore giapponese classe 1977, centrocampista offensivo che si è ritirato nel 2006, dopo un bel successo ottenuto in Italia con le maglie di Perugia, Roma, Parma e Fiorentina.

L’ADDIO AL CALCIO – È stato probabilmente, almeno finora, il giocatore asiatico più forte visto in Italia, tanto da essere candidato anche per il pallone d’oro negli anni compresi tra il ’98 e il 2004. Quando si è ritirato ha detto «Non calcherò più un campo come giocatore, ma non abbandonerò mai il calcio».

GLI ANNI ALLA ROMA – Arrivò nella capitale nella sessione invernale di mercato per circa 30 milioni e rimase anche nella stagione 2000-2001, ma nel suo ruolo era chiuso da Francesco Totti. Trovò comunque il modo di restare nei cuori dei tifosi segnando un memorabile gol nella sfida scudetto con la Juve, che finì 2-2. La Roma era sotto di due gol, lui sostituì Totti e fu la fortuna dei giallorossi: prima segnò il gol del 2-1 e poco dopo servì a Montella l’assist per la rete del 2-2. Un pareggio fondamentale per la vittoria dello scudetto. Insomma a Roma non ci è rimasto tanto, ma ha lasciato il segno e si è “portato via” uno scudetto!

IL FUTURO – Ecco, appunto, e allora dove è finito adesso? E già perchè tanti restano nel mondo calcistico come allenatori, dirigenti, commentatori in tv, lui invece no, a quanto pare si dedica a tutt’altro e a svelarlo sono due articoli: uno del portale Calciomercato.com e uno del Corriere.it.

Che fosse uno diverso dagli altri si era capito subito, quando lui prima di una partita leggeva libri, ma non romanzetti, bensì saggi. Voleva capire il mondo. Amante del design, della moda, del buon vino e della cultura, girava per musei e per mostre. Ha smesso di giocare a 29 anni e ha cominciato a girare il mondo, a incontrare gente, a conoscere il suo Giappone, ma lasciando fuori la tecnologia e i social dalla sua vita.

E ora cosa fa? L’ambasciatore del sakè, o meglio difende questa speciale bevanda del suo paese, difende una tradizione. La promuove così come sta pensando di organizzare a Tokyo una biennale internazionale sull’artigianato come ce ne sono anche in Italia di arte e architettura. Il tutto per mettere in mostra le qualità del suo paese. Insomma genio e imprenditoria fusi insieme.

[form_mailup5q lista=”as roma”]

È SUCCESSO OGGI...

Lazio, in vista una legge sui tattoo. Non potranno venir praticati ai minori senza...

0
Camilla Mozzetti su "Il Messaggero" di oggi pubblica una notizia che getterà nello sconforto su centinaia di teenagers e forse anche sui loro padri e madri perché a Roma, il mercato del tatuaggio è...

DALLA REGIONE OLTRE 600MILA EURO PER LA CHIRURGIA OFTALMICA

0
La Regione Lazio ha approvato in Giunta una delibera che prevede un finanziamento di 610 mila euro all'ospedale San Giovanni Addolorata di Roma destinati al rinnovo delle tecnologie per l'attivita' chirurgica oftalmica...

ATAC, SERVIZIO SUPERFICIE IN CRESCITA PRIMO TRIMESTRE 2020

0
"Il servizio di superficie di Atac ha avuto una crescita nel primo trimestre del 2020, nonostante il brusco calo della produzione imposto dalle norme anti-Covid. Nei primi due mesi dell'anno, prima quindi...
regione lazio

Lazio, via libera a nuovi investimenti per oltre 58 milioni

0
Via libera della Regione Lazio al cofinanziamento, tramite Accordi di Innovazione, di 9 proposte di investimento da realizzare nel Lazio per oltre 58 milioni di euro.La Giunta Regionale ha infatti approvato oggi...

Riaprono Tourist Info Point negli aeroporti di Fiumicino e Ciampino

0
Riaprono oggi al pubblico i due Tourist Info Point di Roma Capitale ospitati negli aeroporti di Fiumicino e Ciampino, dopo la riapertura di quelli di Via dei Fori Imperiali, Via Minghetti e...