As Roma, mercoledì c’è il Bayer Leverkusen: la probabile formazione giallorossa

0
As Roma, mercoledì c’è il Bayer Leverkusen: la probabile formazione giallorossa

ARTICOLI IN EVIDENZA

Non c’è tempo per leccarsi le ferite dopo il ko di sabato sera contro l’Inter. La Roma è entrata in una settimana importantissima per la sua stagione, che la vedrà impegnata in due gare da brivido. Prima c’è il Bayer Leverkusen (mercoledì 4 novembre, ore 20,45) e poi la stracittadina con la Lazio (domenica 8 novembre, ore 15). In entrambi i casi all’Olimpico, di fronte ai suoi tifosi.

Il match con i tedeschi, in particolare, è un dentro o fuori cruciale per la Champions League. E la squadra di Rudi Garcia sa di non poter sbagliare.

IN CAMPO – Il tecnico francese, che nelle scorse ore ha protetto dalle critiche il centravanti giallorosso Dzeko e chiarito con il portiere Szczęsny dopo la sua uscita infelice con i media (“Se l’Arsenal mi richiama torno a Londra“) potrebbe contare sul rientrante De Rossi a centrocampo. Il mediano della Nazionale italiana sta smaltendo del tutto i problemi all’adduttore e dovrebbe essere schierato nel reparto insieme a Nainggolan e Pjanic, con quest’ultimo che salterà il derby per squalifica. Tra i pali è ballottaggio Szczęsny-De Sanctis, con i difensori Florenzi, Manolas, Rudiger e Digne a protezione della porta. In attacco spazio al tridente pesante Gervinho-Salah-Dzeko. Attenzione però a Maicon che scalpita per una maglia da titolare e, complice il non certo impiego di De Rossi, potrebbe indurre Garcia a schierarlo terzino destro e avanzare Florenzi a centrocampo. Roma-Bayer Leverkusen andrà in onda in chiaro su Canale 5 come previsto dal palinsesto Mediaset.

LO SCENARIO IN EUROPA – Come potrà la Roma qualificarsi agli ottavi di Champions? Al giro di boa del Girone E la squadra di Rudi Garcia è ultima con 2 punti (due pareggi e una sconfitta), alle spalle di BATE Borisov a 3, Bayer Leverkusen a 4 e Barcellona al comando a 7 lunghezze. E dovrà affrontare il Bayer il 4 novembre all’Olimpico, per poi andare a Barcellona il 24 novembre e chiudere il giro in casa col BATE Borisov il 9 dicembre. Ai giallorossi basterebbero due vittorie per chiudere il girone al secondo posto alle spalle di Messi e compagni e volare clamorosamente agli ottavi. Non solo: oltre a fare almeno 6 punti nelle prossime tre partite, più che mai decisive per la stagione e possibilmente negli scontri diretti con Bayer e BATE, la Roma deve sperare che tedeschi e bielorussi non vincano più di una partita su tre. Altrimenti sarà eliminazione e, forse, Europa League.

[form_mailup5q lista=”as roma”]

È SUCCESSO OGGI...