Scuola, concorso a cattedra: tutto quello che c’è da sapere

0
Scuola, concorso a cattedra: tutto quello che c’è da sapere

ARTICOLI IN EVIDENZA

Dovrebbe arrivare entro il 1° dicembre il bando per il nuovo concorso a cattedra per consentire l’inserimento di nuovi docenti nella scuola. Si parla di circa 90mila insegnanti assunti, e che andranno a ricoprire i posti vuoti e a formare una graduatoria triennale da cui verranno presi i docenti nel periodo di validità.

NOVITÀ – A quanto sembra i candidati dovranno pagare un diritto di segreteria (al momento non è dato sapere a quanto ammonta) e questo finanzierà il concorso stesso senza ulteriori costi. Potranno partecipare solo coloro che sono già in possesso del titolo di abilitazione, quindi quelli iscritti nella seconda fascia delle graduatorie di circolo e istituto.

Partecipazione aperta anche a coloro che hanno l’abilitazione senza essere inseriti in graduatoria, o coloro che hanno ottenuto l’abilitazione con i Tfa e con titoli di laurea in scienze della formazione primaria, o hanno un diploma magistrale, conseguito entro l’anno 2001/2002  che è riconosciuto come abilitante.

Per quanto riguarda il sostegno, potranno partecipare al concorso solo gli insegnanti in possesso di un titolo di specializzazione. Coloro che invece hanno già svolto servizio di supplenza avrà un punteggio maggiore in partenza.

PREPARAZIONE E PROVE – La prova scritta, per la prima volta computer based, non avrà carattere contenutistico ma si baserà sulla presentazione di una lezione. In pratica i candidati dovranno dimostrare competenza nel costruire una lezione tipo. Prova scritta che dovrebbe tenersi in primavera. Poi ci sarà una prova orale, che probabilmente verificherà la capacità di tenere una lezione in classe.

 

[form_mailup5q lista=”offerte di lavoro”]

È SUCCESSO OGGI...