Ciociaria, riempiva bombole di gas per uso domestico a un distributore di Gpl

0
Ciociaria, riempiva bombole di gas per uso domestico a un distributore di Gpl

ARTICOLI IN EVIDENZA

Ignaro del pericolo cui esponeva se stesso e i suoi familiari, un cinquantenne sorano, cliente di un distributore stradale compiacente, sito nel comune di Atina (Frosinone), effettuava il riempimento delle bombole di gas utilizzate comunemente nelle cucine domestiche.

LA DENUNCIA – I finanzieri del Gruppo di Cassino hanno denunciato all’Autorità Giudiziaria, in stato di libertà, un imprenditore, gestore di un impianto di distribuzione di carburanti di una nota compagnia petrolifera, ubicato nella periferia cittadina, e un suo collaboratore, in quanto pur esistendo un espresso divieto normativo, si erano dotati di raccordi realizzati artigianalmente per collegare l’erogatore del distributore di Gpl destinato alle autovetture alle bombole di gas domestico.

COLTI SUL FATTO – Le Fiamme Gialle, infatti, hanno sorpreso le persone denunciate mentre riempivano una bombola di gas per uso domestico di un cliente, con Gpl per uso autotrazione utilizzando raccordi appositamente modificati, incuranti dei rischi connessi alla possibile fuga di gas stante l’assenza della necessaria strumentazione per verificare lo stato di carica del contenitore nonché la sua tenuta, violando gravemente la normativa di prevenzione incendi.

IL SEQUESTRO – I due responsabili dell’impianto sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Cassino, mentre l’impianto di erogazione del Gpl, comprensivo della cisterna contenente 16.500 litri di gas, la bombola del cliente e 2 adattatori artigianali utilizzati per il travaso del prodotto, sono stati sequestrati e posti a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. I responsabili della violazione penale rischiano l’arresto da 6 mesi a 3 anni, mentre nei confronti del cliente è prevista una sanzione amministrativa da 2.000 euro a 4.000 euro.

È opportuno sottolineare che i contenitori di Gpl per uso domestico necessitano di essere riforniti presso impianti all’uopo autorizzati, dove vengono sottoposti a verifiche di sicurezza sulla tenuta del gas e a periodiche revisioni di collaudo, che assicurano gli utilizzatori contro gravi incidenti derivanti da scoppio o incendio per un errato utilizzo di tali tipologie di prodotti.

[form_mailup5q] newsletter generale

È SUCCESSO OGGI...

S.Egidio, primo arrivo corridoi umanitari dopo lockdown

0
Dopo aver vissuto lunghi mesi di attesa, dovuti alla crisi da coronavirus, giunge in Italia l'ultimo gruppo di profughi che Papa Francesco ha voluto portare in salvezza attraverso l'Elemosineria Apostolica e la...
cronaca di roma

Roma, lei vuole il divorzio, lui finge di volersi suicidare. Poi accade l’incredibile

0
E’ successo ieri nel primo pomeriggio, all’interno di un appartamento nel quartiere nomentano. Marito e moglie iniziano a discutere perché lei vuole il divorzio, la lite degenera e lui prima la insulta,...

Nasce a Roma “Insieme – lettori, autori, editori” La grande festa italiana del 2020...

0
Si terrà dall'1 al 4 ottobre 2020 a Roma una grande manifestazione dedicata al libro e alla lettura che prevederà la presenza di circa 200 editori con un ricco calendario di incontri...

Coronavirus, 7 positivi ad Anzio

0
Sono sette i cittadini di Anzio positivi al coronavirus, in base alle comunicazioni dell'Asl Roma 6: un ricoverato in ospedale e sei in isolamento domiciliare. La situazione è monitorata costantemente dall'Asl. Lo...

RAGGI: ‘STRADE NUOVE’, ECCO VIA APPIA PIGNATELLI

0
"A Roma continua il programma#StradeNuove. Oggi siamo nella periferia sud est, in via AppiaPignatelli. Si tratta di una delle arterie di traffico checonsente l'ingresso in citta' per migliaia di romani ognimattina. Il...