Ecologia, arte e cultura: a Zagarolo un’edizione indimenticabile della sagra dell’uva

0

La 72esima “Sagra dell’Uva” di Zagarolo prenderà il via Venerdì 2 Ottobre in un weekend ricco di eventi e di importanti novità. Il calendario delle manifestazioni si apre a Palazzo Rospigliosi con la presentazione dell’opera d’arte “La volpe e l’uva” donata per l’occasione alla Comunità di Zagarolo da parte del maestro Enrico Benaglia. Il taglio del nastro dei festeggiamenti vedrà la presenza di una delegazione di Six-Fours-Les-Plages, cittadina gemellata con Zagarolo da tredici anni.

L’EVENTO – “La “Sagra dell’Uva” è ricca di tradizioni e storia popolare – spiega il primo cittadino Lorenzo Piazzai. – Dobbiamo cercare di tradurre il folklore in un punto di forza e, nello stesso tempo, catalizzare l’attenzione sulle nostre eccellenze: la cultura enogastronomica è una strada da percorrere affinché il turismo possa tornare un volano per far conoscere il nostro territorio.

Desidero ringraziare tutte le associazioni che hanno collaborato nell’organizzazione della sagra e soprattutto la Pro Loco per lo splendido lavoro di mediazione tra Istituzione ed associazionismo. Non posso dimenticare, infine, l’Istituzione Palazzo Rospigliosi, vero motore artistico e culturale di Zagarolo”.

IL CONCERTO – Come da tradizione il weekend culminerà il Sabato sera con un concerto musicale di grande rilievo: la 72esima edizione della “Sagra dell’Uva” vedrà protagonista il gruppo “Orchestraccia” in un “concerto- festa” dai suoni folk-rock romani. Nel pomeriggio di Domenica 4, invece, sarà la volta dei carri allegorici e della grande sfilata di cavalli, popolane e contadini d’epoca. Non mancheranno esibizioni sportive destinate ai più piccoli, organizzate dalle associazioni che operano sul territorio.

LE ASSOCIAZIONI – “Abbiamo voluto realizzare la sagra nel modo più aperto e partecipato possibile – precisa Emanuela Panzironi, assessore alla cultura di Zagarolo. – Abbiamo invitato tutte le realtà della Città ad esporre i propri punti di forza: cultura, sport, turismo e commercio. Proprio questa è la strada che vogliamo percorrere per far conoscere Zagarolo: attrarre turismo capitalizzando al meglio ogni opportunità. Il cartellone degli eventi della 72esima “Sagra dell’Uva” è davvero ricco. Immergetevi nei vicoli e nelle piazzette del Borgo e lasciatevi ubriacare dai colori e dai profumi. Buon divertimento!”.

La grande novità di questa edizione è senza dubbio la strada ecologica che la “Sagra dell’Uva” ha voluto imboccare. 7 stands su 15, infatti, saranno muniti di materiale mater-bi: piatti, posate, bicchieri potranno essere gettati, dopo l’utilizzo, direttamente nel contenitore dell’umido facilitando la raccolta dei rifiuti a fine giornata. Per il resto dell’itinerario della sagra sarà attiva la raccolta differenziata, ad ogni stand corrisponderà una piccola isola ecologica con totem informativi di sensibilizzazione ecologica.

È SUCCESSO OGGI...