Alitalia Maintenance Systems, nuovi presidi per evitare il fallimento

0
Alitalia Maintenance Systems, nuovi presidi per evitare il fallimento

ARTICOLI IN EVIDENZA

Alitalia Maintenance Systems va verso il fallimento ma i lavoratori non mollano. Questa mattina una rappresentanza dei 240 dipendenti della compagnia di riparazione motori aerei partecipata da Alitalia Sai ha tenuto un presidio nell’area tecnica dell’aeroporto “Leonardo Da Vinci” di Fiumicino per dare gli ultimi segnali disperati ai vertici dell’azienda.

MANIFESTAZIONI – I tecnici specializzati presenti, circa 80, hanno manifestato davanti la sede di Ams muniti di striscioni e bandiere sindacali. Hanno partecipato al sit-in anche il sindaco di Fiumicino Esterino Montini e i parlamentari di M5S Alessandro Di Battista e Paolo Romano. I lavoratori faranno il bis questa mattina con un nuovo presidio, stavolta in piazza di Montecitorio davanti la sede del Governo. Proprio ieri sono scadute le ultime 48 ore di tempo concesse dal giudice fallimentare prima di mettere in liquidazione la società; gli operai a meno di clamorosi colpi di scena verranno quindi licenziati.

REGIONE – La Regione Lazio però è pronta a scendere in campo per sostenerli: «siamo pronti a essere parte di uno sforzo comune – recita una nota del Presidente Luca Zingaretti, dell’assessore al lavoro Lucia Valente e dell’assessore allo sviluppo economico e attività produttive Guido Fabianiper scongiurare la scomparsa di un’attività di eccellenza come Alitalia Maintenance Systems e la perdita di 240 posti di lavoro. É necessario convocare un tavolo con il governo in cui definire i termini della situazione e le possibilità di intervento, ma c’è da chiarire quali sono le intenzioni di Alitalia riguardo i servizi di controllo e riparazione dei motori aeronautici».

L’APERTURA – Il ministro dello sviluppo economico Federica Guidi, in costante contatto con il presidente di Alitalia Luca Cordero di Montezemolo, nella serata di ieri ha convocato per giovedì 1° ottobre un incontro tra le parti interessate e il presidente della società Alitech Gianni Lettieri.

[form_mailup5q lista=”newsletter generale”]

È SUCCESSO OGGI...