Tv, gli abiti delle regine del weekend: le pagelle

0

Come tutti, nel weekend mi riposo. Accantono i temi pregnanti ed aspri dell’agone televisivo come i palinsesti e gli share e mi dedico al lato puramente visuale. Ovvero guardo la tv nel senso che la guardo soltanto. Davanti ai miei occhietti di vipera sfilano le conduttrici tv e le giudico come farebbe una vecchietta di paese con la sedia di paglia fuori dalla porta di casa: senza pietà.

DE FILIPPI – Salta all’occhio per la sua ostentata semplicità Maria De Filippi: a “Tu sì que vales “ è basic che più basic non si può, una semplicissima tuta nera senza maniche, a mostrare il tono delle braccia scolpite. Mrs Obama fa scuola… e Cristina Parodi e Maria ne fanno opportuno sfoggio tutto l’anno. Mi piace, una donna forse troppo mascolina per essere davvero elegante, ma ha ben recepito la lezione del “togliere togliere togliere”. Capello corto, occhiale che non si nota, bilancia la semplicità ostentata con un’alta scarpa color cipria. Voto 9, con le cosce di fuori su e giù per il palco ci manda Belen, lei è la De Filippi e le conferme non le servono.

VENIER – Presenza fissa al talent di Canale 5 è la bionda dalla risata più trascinante della tv Mara Venier, tornata in splendida forma, ormai totalmente a suo agio nel ruolo di ospite delle trasmissioni. Come se da conduttrice ce ne avesse mai risparmiata qualcuna… Libera pensatrice sotto il profilo artistico, professionale ed estetico, detiene da sempre il brevetto delle formose dal fisico a mela: giacca o camicia, pantaloni a inguainare le lunghe gambe, tacchi alti. Indossa con disinvoltura gli occhiali e dello chic se ne infischia serenamente. Certo, le signore del pubblico non possono imitarla nella cascata di diamanti di cui solitamente si adorna, ma a modo suo è un esempio da seguire. Voto 8, tralasciamo l’orrida giacca indossata sabato, è l’emblema di chi sta bene nei propri panni.

VENTURA – Nelle ultime settimane è tornata a imperversare sul piccolo schermo la nuora acquisita di sora Mara, Simona Ventura. Signora della tv, certamente, ma non proprio un’icona di stile per quanto riguarda l’abbigliamento. La ricordiamo splendida in Dolce&Gabbana e DSquared; oggi le perdoneremmo le rotondità, ma non possiamo transigere sul cattivo gusto delle sue mises. Le sue scelte oscillano tra il circo Orfei e i costumi della pattinatrici dell’est Europa prima del crollo del muro… opzioni che comunque mal si prestano ad una che per rango professionale e anagrafe è a tutti gli effetti una lady. A Miss Italia, che dovrebbe essere vetrina del made in Italy in tutti i sensi, si è presentata con un orrido abituccio rosso retato e impaillettato, per altro abbinato con scarpe e manicure chiarissime.. per non parlare del lungo indossato per l’incoronazione, probabilmente frutto di visioni lisergiche dello stilista. Voto: 3–, Vladimir Luxuria al confronto sembrava Coco Chanel.

simona-ventura

PROSSIMI OBIETTIVI – Queste le mie “impressioni di settembre”, dedicate alle signore dell’intrattenimento. E quelle dell’informazione, le lasciamo mal vestirsi così, senza colpo ferire? Mmmh…. Credo proprio che passerò in rivista anche loro. Appuntamento alla prossima settimana allora… e intanto ricordate che l’abito fa sempre il monaco!

È SUCCESSO OGGI...