Ss Lazio, Matri conquista l’Olimpico a suon di gol – LE PAGELLE

0
Ss Lazio, Matri conquista l’Olimpico a suon di gol – LE PAGELLE

ARTICOLI IN EVIDENZA

Il neo centravanti biancoceleste Alessandro Matri entra nel secondo tempo e firma una doppietta che basta per stendere l’Udinese. Bene Marchetti e l’esordiente Hoedt, Cataldi da rivedere, male Lulic.

PAGELLE

MARCHETTI 7 – Esordisce in campionato e restituisce sicurezza al reparto. Si supera su una rasoiata di Kone, andando a togliere il pallone dall’angolino basso.

BASTA 6.5 – Il grande ex del match non delude. Corre, pressa e crossa, Dusan è una delle certezze di questa Lazio.

MAURICIO 6.5 – Meglio della notte da incubo di Leverkusen. Sicuro di testa, un po’ scoordinato palla al piede. Sicuramente in progresso.

RADU 6.5 – Torna a mostrare le sue qualità, gestisce bene la fascia sinistra. Spesso spinge anche in avanti e dai suoi piedi nasce il secondo gol laziale.

CATALDI 5.5 – Ancora non è il giocatore ammirato nella passata stagione. Sbaglia troppi passaggi anche se si sacrifica molto in fase difensiva. Rimandato.

PAROLO 6 – Passi in avanti anche per il centrocampista della Nazionale. Cresce con il passare dei minuti, sfiorando anche il gol con un bolide dal limite.

CANDREVA 6 – Il migliore nella prima frazione, spesso si intestardisce nel cercare l’azione individuale. Pioli lo richiama in panchina (Dal 56′ MATRI 8 – Entra e al primo pallone toccato trova il gol. Un centravanti di ruolo è quello che serviva alla Lazio. Non contento l’ex Milan si ripete otto minuti dopo facendo impazzire l’Olimpico e tutti gli scettici).

MAURI 6.5 – Il brianzolo si riprende la Lazio e la fascia da capitano. Il numero sei prova a colpire l’Udinese con continui inserimenti, ma la difesa friulana regge bene. È una risorsa preziosa per Pioli e sarà utilissimo nel corso della stagione. (Dall’ 83′ MILINKOVIC SAVIC sv).

LULIC 5 – Continua la parabola discendente del bosniaco. L’eroe del 26 maggio non sembra più lui tra passaggi e stop sbagliati. I fischi dell’Olimpico al momento del cambio sono un chiaro segnale di qualcosa che sta cambiando (Dal 56′ FELIPE ANDERSON 7 – Cambia la partita insieme a Matri. Dalla sua percussione nasce la prima rete della Lazio. Il brasiliano è uscito triste dal campo per la seconda esclusione consecutiva, ma ora sta a lui riprendersi la Lazio).

KEITA 6 – Schierato ancora da centravanti fa le cose migliori quando si allarga sulla fascia. Il canterano lotta e combatte su ogni pallone mostrando segnali di crescita.

PIOLI 6.5 – il voto è una media tra il 4.5 del primo tempo e l’8.5 della ripresa. Sbaglia la formazione iniziale, ma azzecca i cambi giusti prendendosi anche i fischi per aver richiamato in panchina Candreva. La sua Lazio torna a far punti, ed è quello che conta: il bel gioco arriverà.

[form_mailup5q lista=”ss lazio”]

È SUCCESSO OGGI...

CORONAVIRUS, D’AMATO: «OGGI 17 CASI, APPELLO ALL’UTILIZZO DELLA MASCHERINA O SI DOVRÀ RICHIUDERE»

0
“Oggi registriamo un dato di 17 casi. Di questi 10 sono casi di importazione: 6 casi sono di nazionalità del Bangladesh, un caso  dall’Iraq, due dal Pakistan e uno dall’India. Rivolgo un...